Auto di lusso, assolto Vincenzo Saetta

VIAREGGIO – Riciclaggio di auto di lusso, una Mercedes SL e una Lamborghini Gallardo: difeso dagli avvocati Massimo Landi e Eriberto Rosso, assolto Vincenzo Saetta. La Procura, per lui, aveva chiesto la condanna a 7 anni. Secondo il pm Aldo Ingangi le vetture, prese in leasing e poi cedute a una organizzazione legata alla crimininalità rumena, venivano portate in Germania, per la immatricolazione, e intestate a persone morte, poi in Italia veniva fatta una denuncia di furto e messe in vendita su siti internet. Il guadagno, in questo caso, era doppio: dall’assicurazione e dal potenziale acquirente. L’inchiesta era partita dopo l’agguato al Varignano dell’ottobre 2011, con l’agguato ai danni di Stefan Petrovic, contro il cui Suv furono sparati diversi colpi di pistola da uno scooter. Vicenda, questa, per la quale Saetta era stato condannato come mandante.

 

 

Lascia un commento