Auto travolta dalla piena di un torrente, trovata morta la donna dispersa

PISA-Non ce l’ha fatta Maria Grazia Milani, la donna di 80 anni dispersa ieri a Castelnuovo Val di Cecina, in provincia di Pisa, dopo che la macchina a bordo della quale viaggiava insieme al marito, Fabrizio Salvadori, anche lui ottantenne, è stata travolta dalla piena del torrente Pavone. Il suo corpo è stato ritrovato a circa cinque chilometri di distanza da dove è accaduto l’evento, vicino a un piccolo ponte dove si trova la stazione di rilevamento idrometrico della Regione Toscana.

È stato possibile individuarlo poiché il livello delle acque del torrente è andato progressivamente abbassandosi, una volta che sono terminate le abbondanti piogge delle scorse ore. Le ricerche della donna erano state sospese ieri a causa del buio e sono riprese stamani all’alba.

Il marito era riuscito a uscire prima che l’auto fosse risucchiata dall’acqua. I due avrebbero provato a guadare il torrente con l’auto per raggiungere l’abitazione. Un percorso che avevano già fatto in mattinata, senza problemi. Nel pomeriggio, però, ci hanno riprovato: lui è sceso dall’auto per testare, a piedi, la profondità del torrente, ritenendo di potercela fare. Qualche metro e mentre le quattro ruote erano nell’alveo del torrente la macchina è diventata ingovernabile. L’uomo ha avuto la prontezza di mettersi in salvo gridando alla moglie di fare altrettanto, ma lei non ci è riuscita. La vettura è stata trascinata dalla corrente a valle per almeno trecento metri ed è stata ritrovata senza la donna all’interno.