Avaria al traghetto Janas, la nave per Olbia con 456 passeggeri rientra in porto e riparte alle 2.50

0

LIVORNO – È ripartito da Livorno, alle ore 2.50, il traghetto Janas che in serata era stato costretto ad invertire la rotta intrapresa per Olbia per fare rientro in porto a causa di un’avaria ad un circuito idraulico dell’asse sinistro dell’elica. Il ritardo è stato ulteriormente dovuto all’improvviso malore di una passeggera anziana per la quale è stato necessario ricorrere alle cure del 118, con il successivo trasporto presso il pronto soccorso dell’ospedale di Livorno. È stata avviata un’inchiesta da parte della Capitaneria di porto-Guardia costiera sulle cause che hanno determinato l’avaria e sui possibili effetti che la stessa possa aver avuto sulla manovra di uscita della nave. In tal senso saranno acquisiti anche i dati registrati della cd. “scatola nera” del mototraghetto.

Il traghetto Janas, da Livorno alle ore 21.45, in fase di manovra, appena uscito dal porto, ha avuto un’avaria all’asse dell’elica di sinistra. Non potendo proseguire la navigazione per Olbia, dov’era diretto, ha chiesto alla sala operativa della Capitaneria di porto di rientrare e poter ormeggiare all’accosto 59. Sono in fase di accertamento le cause del guasto. A bordo sono presenti 456 passeggeri, per i quali la compagnia Moby sta valutando come riposizionare su altre unità per raggiungere la destinazione prevista.

A bordo del mototraghetto Janas sono attuamente presenti gli ispettori della sicurezza della navigazione della Capitaneria di porto di Livorno e il personale tecnico dell’ente di classifica della nave. Ove l’avaria dovesse non essere riparabile in breve tempo, i passeggeri e i mezzi saranno trasbordati su un’altra unità sociale, in particolare la Moby Aki, già presente in porto e già armata ed equipaggiata per il successivo trasporto verso la destinazione prevista.

No comments