Avvistati cinque lupi in campagna

GROSSETO – Sono stati filmati in fila indiana, da dentro il bosco in un vigneto.
I predatori si aggirano nelle campagne maremmane, ai piedi del monte Amiata. Sono stati ripresi da un uomo che ha avuto il coraggio di fermarsi a riprendere gli animali.

Scatta l’allarme da parte di Mirella Pastorelli, presidente del Comitato Pastori d’Italia:”Una specie non più in via di estinzione, come vorrebbero farci ancora credere i dotti che hanno stilato il ‘Piano Lupo’”

Preoccupati i pastori, i quali sono arrivati ad una situazione non più sostenibile. “Chiediamo alla Regione cosa pensa di fare:la situazione è dilagante e non più sostenibile.”

I poveri allevatori non dovrebbero lottare da soli. Sono loro a subire ingenti danni economici da parte del lupo.

“Come Presidente chiedo al Ministro Costa che il piano lupo non venga attuato perchè i dati sono confutabili sia riguardo alla presenza dei lupi sia riguardo alle predazioni , in quanto gli allevatori non denunciamo più date le eccessive spese“.

L’augurio è che lo Stato trovi la soluzione inserendo la salvaguardia del patrimonio nel decreto sicurezza, ma se ciò non dovesse accadere stanzi soldi per dare un contributo di 50 euro a capo dinanzi ad ogni imprevisto, risarcisca i danni diretti al 100% e i danni indiretti e lo smaltimento delle carcasse non sia più a carico degli allevatori. – continua Pastorelli – A chi ha a cuore la salvaguardia di un settore fondamentale per la nostra economia dia un accenno per risolverlo, gli allevatori non se lo dimenticheranno. “