Azimut Benetti, fermare i trasferimenti o sarà mobilitazione

0

VIAREGGIO – L’assemblea dei lavoratori e delle lavoratrici oggi, 26 gennaio, giudica il processo di trasferimento dei lavoratori e della sede legale da Viareggio a Livorno sbagliato e inaccettabile, perché destruttura la sede di Viareggio e prende le distanze dalla città, oltre a ridurre il numero degli occupati che non saranno più recuperati.
Da subito i lavoratori hanno proclamato un pacchetto di 8 ore di sciopero articolato che sarà modulato quotidianamente a seconda degli eventi in programma.
La scelta dell’azienda di rimettere in discussione l’intesa del dicembre scorso che prevedeva il solo trasferimento di 5 impiegate dell’ufficio marketing, è valutata come una sfida all’intelligenza delle persone. Benetti Futuro, il progetto di riorganizzazione che guardava a un modello industriale moderno, si sta rivelando una sorta di Benetti Medioevo dove le gerarchie interne pretendono accentramenti assurdi e decidono a tutela e salvaguardia di se stesse contro i lavoratori e contro il buon funzionamento fin qui dimostrato degli uffici che oggi si vuole trasferire.
Come sindacato, abbiamo preso contatto sia con l’amministrazione comunale che con la presidenza della Regione Toscana, affinché aziende che beneficiano del supporto e del sostegno pubblico, come quella in questione, siano richiamate alla loro responsabilità sociale che passa anche dal rispetto delle persone e nel caso specifico di donne e mamme che vivono situazioni di disagio inaccettabili.

 

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: