Baldini: “Il dissesto è ormai certo”. Martina: “La Giunta liberi Viareggio”

0

VIAREGGIO – “Se Viareggio dovrà nuovamente farsi carico di un Commissario, la responsabilità non potrà che ricadere sul Sindaco Betti e sulla sua Giunta, incapaci di governare, incapaci di amministrare, incapaci di mantenere l’appoggio della loro maggioranza, incapaci di un corretto rapporto istituzionale con le forze di minoranza e talmente impreparati da non riuscire a mettere insieme qualsiasi forma di mediazione politica alla quale preferiscono (la risposta a SEL lo dimostra), pur di non mollare le poltrone, il noto brocardo “Muoia Sansone e tutti i filistei”.

E’ a firma di Massimiliano Baldini del Movimento Cittadini per Viareggio e Torre del Lago la nota stampa che pubblichiamo integralmente:  “Sia chiaro, il Movimento dei Cittadini per Viareggio e Torre del Lago Puccini ribadisce la propria totale sfiducia in questo Sindaco ed in questa Giunta, che, come dimostrano ogni giorno di più, non sono in grado di fornire alcuna garanzia rispetto al piano di risanamento per la città al quale si aggiungono uno sfaldamento politico ormai inarrestabile, come provato dagli annunci di dimissioni pressoché giornalieri (al momento in cui scrivo non si sa ancora se le dimissioni di Romanini e Pasquinucci siano reali o meno), nonché una conflittualità con gli stessi organi interni (vedi attacco al Ragioniere Capo) e con i Revisori dei Conti del Comune. Tuttavia, sin dall’inizio dell’anno quando, per primi, abbiamo segnalato la necessità di un governo di salute pubblica, mai il Sindaco ha mostrato la minima sensibilità verso la crisi in atto, arroccandosi in un atteggiamento autoreferenziale che mantenuto fino ad oggi ha finito per perderlo! Assicuro i rappresentanti del mondo del commercio che le loro preoccupazioni sono anche le nostre ma , con altrettanta chiarezza e forti della conoscenza della situazione interna alla macchina comunale, dico altrettanto che la Giunta attuale non può governare la città ne’ tanto meno gestire il piano di dissesto. Dissesto ormai certo, come dichiarato dai Revisori dei Conti, dal MEF e dallo stesso Ragioniere Capo che aspetta solo la ratifica della Corte dei Conti, alla quale farà seguito, Commissario o non Commissario, l’invio della triade di magistrati contabili. Purtroppo “i nodi sono giunti al pettine” e tutti noi cittadini (imprese e Carnevale compresi) dovremo fare i conti con le ristrettezze economiche ed i tagli di bilancio. Almeno risparmieremo gli stipendi di questi amministratori incapaci ed inutili”.

“Con le ultime vicende in cui la giunta Betti e in particolare il vicesindaco Romanini hanno dato ulteriori manifestazioni di inaffidabilità, si è ulteriormente fatta evidente la necessità che questo sindaco e questa giunta liberino al più presto Viareggio dalla loro presenza ormai palesemente dannosa e avvilente. Bisogna che il consiglio comunale mercoledì abbia il coraggio di mandare a casa questo sciagurato non-governo – aggiunge Rossella Martina -:  Come per l’ennesima volta spiegato dal ragioniere capo e dal collegio dei revisori non vi è che la strada del dissesto per cominciare a riportare ordine e giustizia in una città martoriata da venti anni di malgoverno che dura tutt’oggi. Il commissariamento per quanto doloroso è l’unica possibilità di guardare a un futuro dove a Viareggio si possa ricominciare a ragionare con serietà, a vivere, a lavorare, a guadagnare, ad accogliere, a sorridere”.

No comments