Ultime News

Baldini (Lega): “Le Amministrazioni Comunali devono ascoltare la voce delle categorie economiche e la voce dei sindacati”

Le Amministrazioni Comunali devono ascoltare la voce delle categorie economiche, la voce dei sindacati, che già fanno i conti con la perdita dell’intera stagione primaverile e temono seriamente anche per l’estate con conseguenze devastanti per tutte le nostre attività e di conseguenza per il mantenimento dei livelli occupazionali.
Dobbiamo avere coraggio ed assumere sin da ora provvedimenti in grado di rassicurare le imprese ed il mondo del lavoro, aiutatando la ripresa economica non solo con il rinvio delle scadenze fiscali ma applicando quanto la Lega va dicendo da parecchio e cioè l’anno bianco fiscale perchè chi non lavora e non guadagna subendo perdite secche del proprio fatturato non è giusto che debba pagare oggi ma nemmeno domani.
Così interviene Massimiliano Baldini Capogruppo della Lega a Viareggio e Responsabile Enti Locali del partito di Matteo Salvini per l’intera Provincia di Lucca.
E’ il caso della Tari, ad esempio, dove se l’impresa, l’azienda, è costretta a stare chiusa e non produce rifiuti non possiamo limitarci al mero rinvio del pagamento ma andrà presa in considerazione la carenza, il venir meno del fondamentale presupposto di quel pagamento.
Anzi, a Viareggio, ad esempio, si potrebbe anche considerare la possibilità, in autotutela, di un annullamento almeno parziale del contratto in essere fra Comune e Sea, non essendo accettabile il pagamento “vuoto per pieno” a fronte di una produzione di rifiuti urbani così drasticamente ridotta per tutte le imprese ed in particolare per quelle impegnate nel settore del turismo che sarà duramente penalizzato.
Ma i temi da affrontare urgentemente sono molteplici – continua l’esponente della Lega – ad esempio quello dei canoni delle concessioni, rilevanti altresì perchè notoriamente correlati con i canoni di locazione commerciale delle attività.
Lo stesso vale per il lavoro precario, si pensi al fenomeno degli stagionali ma anche, su di un fronte diverso ed antitetico, a chi sta guadagnando dall’emergenza Coronavirus come tutto il settore del commercio on-line. 
E’ altrettanto vero che i Comuni non possono certo far fronte da soli ad una tale situazione e per questo motivo c’è bisogno che il Governo provveda immediatamente al sostegno delle amministrazioni locali che altrimenti rischiano, in breve ed a causa dell’inevitabile ridursi delle entrate – si pensi anche alla tassa di soggiorno, alla tassa sul suolo pubblico, ai parcheggi, alle rette scolastiche e per gli asili – di non riuscire a far fronte ai servizi essenziali come i trasporti pubblici, la raccolta dei rifiuti, la pulizia delle strade, il sostegno alle persone più bisognose, ai disabili.
Aiuti che potrebbero arrivare non solo mediante denaro fresco ma altresì attraverso la liberazione dei vincoli all’utilizzo degli avanzi di amministrazione ed alla riduzione della quota di accantonamento nel fondo crediti difficilmente esigibili.
Pertanto va ribadito – conclude Massimiliano Baldini – che il sistema economico necessita, per far fronte alla crisi da coronavirus, di un forte sostegno centrale sia a vantaggio dell’iniziativa economica privata, del mondo del lavoro e delle fasce deboli che sul piano degli enti pubblici locali che sono chiamati a fornire i servizi essenziali per l’intera comunità e c’è da augurarsi, specialmente in Versilia, che fra gli enti locali vi siano sinergie fattive utili a fare cartello comune e quindi a dare migliori risposte al territorio.

baldinilega