Ballottaggi: “I risultati pongono al Pd più di un problema”

VIAREGGIO – “I dati delle elezioni amministrative sono chiari ed è evidente che pongono al PD più di un problema”.  La riflessione arriva dalla senatrice Manuela Granaiola: “Nonostante le indubbie capacità di tanti candidati alcuni esiti, come nel caso di Roma, erano – almeno per me – prevedibili. Sono invece  particolarmente sorpresa e ferita dalla sconfitta di Fassino: un uomo dalle indubbie capacità amministrative e politiche. Il centro destra, con o senza Lega, viene marginalizzato; emerge e questo è il dato più serio su cui riflettere, la capacità del M5S di raccogliere e condensare il trasversale e diffuso malessere che è ancora diffuso nel paese (e non senza ragioni): una capacità quella del M5S forse più generata dagli eventi che meritata. Il dato toscano – persi 5 comuni su 6 –  così come nelle grandi città, ci suggerisce che per vincere occorre saper ascoltare e considerare un elettorato che è cambiato, è informato e che richiede giustamente competenze, soluzioni condivise dei problemi e non sconfortanti, logore o irrisolvibili beghe di partito. Non mi interessa disquisire se questo dato coinvolga o meno il governo o il Presidente del Consiglio perchè comunque i nodi veri sono nei territori, sono nelle città e nei paesi, sono nel profondo di una società (e di un elettorato) che in questi anni – sotto i colpi di una lacerante crisi – si è sbriciolata in mille rivoli. Allora in questa situazione chi aggrega sono le paure, l’insoddisfazione e la rabbia; è un dato sia italiano che europeo. I segni c’erano da tempo e la stessa recente vicenda amministrativa di Viareggio era probabilmente uno di questi: uno di quei segni che purtroppo il PD, nelle sue articolazioni territoriali da Viareggio al regionale, non ha saputo  comprendere e tanto meno gestire. I tempi della politica non sono più quinquennali o decennali come quelli del secolo scorso. I tempi oggi corrono e si misurano a mesi e settimane. Appresa la dura lezione sarebbe utile abbandonare una volta per tutte litigi e personalismi e mettersi subito a fare i compiti per i prossimi esami. Infine a tutti i sindaci eletti, ed in praticolare a quelli del mio partito,  consapevole delle grandi difficoltà che dovranno affrontare, porgo i più sinceri auguri di buon lavoro”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un pensiero riguardo “Ballottaggi: “I risultati pongono al Pd più di un problema”

  • 20 Giugno 2016 in 14:12
    Permalink

    Una analisi piagnucolosa ma abbastanza realistica che “certifica” come e quanto il PD,con Renzi,sia giunto alla frutta.”….per vincere occorre saper ascoltare e considerare un elettorato che è cambiato, è informato e che richiede giustamente competenze,,tutte cose queste che non le appartengono senatrice.
    Nel perdere 5 comuni su 6 c’è anche del suo!
    In questa situazione chi aggrega sono le paure, l’insoddisfazione e la rabbia!
    E’ vero!In tanto incominci lei a farsi da parte.Il nulla è gia’ anche troppo per accreditarle la sua produttivita’ parlamentare che oltre ad essere sortemente remunerativa,le garantira’ anche una “PENSIONE D’ORO”.
    Pensione che CERTAMENTE,vorra spartire con tutti i soggetti poveri dell’AUSER!
    Sinceramente si poteva anche astenere da fare tutte queste considerazioni.Una dimostrazione in piu’ della sua scarsa consistenza politica!

Lascia un commento