Bambi è morta: trovata nel fosso della Bufalina, magra e provata, non ce l’ha fatta

0

TORRE DEL LAGO – Bambi è morta. La femmina di daino, trovata ieri  nel fosso, alla Bufalina, non ce l’ha fatta. Molte le telefonate di cittadini di Torre del Lago per cercare soccorsi. Poi, arrivati sul posto, i volontari del recupero della fauna selvatica hanno conostatato che l’animale era in stato di chock e molto magro, e quando sono arrivate le guardie del parco hannodeciso di portarla alla clinica veterinaria di San Piero a Grado, o il Cruma di Livorno, dove pero, visto che sono scadute le convenzioni e la Regione, hanno rifiutato il ricovero, nonostante la telefonata intercorsa dal funzionario della regione di Pisa, cosi il daino è stato portato dal loro veterinario ma nonostante le cure l’animale, provato, è morto.  “La mia domanda è – commenta la responsabile Roberta Grossi – come si puo lasciare un animale morire perche  i burocrati non fanno il loro lavoro? Anche noi stiamo operando senza convenzione ma non ci tiriamo indietro di fronte ad animali di cui alla fine tranne per mangiarli, non se ne occupa nessuno. Eppure c’è  un decreto del ministero dei trasporti e della sanita che obbliga gli enti a soccorrere  gli animali feriti o in difficolta, attualmente pur se reso obbligatorio dalla legge  regionale n’ 3 del 94, il soccorso della fauna selvatica ferita ed in difficolta è  nel pieno caos, dimostrando che un ente pubblico come la regione non è  capace di rispettare le stesse leggi che lei stessa emana. Le convenzioni scadute il 31/08 2017 sono state confermate dalla regione Toscana il 21/ 12 2017 con scadenzail 31/12 /2017.  Tutte le associazioni impegnate ed i centri di recupero hanno operato senza nemmeno sapere quanto era l’importo a loro assegnato fino a dicembre.  Ad oggi la musica non è cambiata, le convenzioni non ci sono, siamo lasciati soli. Queste condizioni ha portato giustamente alcune associazioni ad abbandonare il servizio. Da considerare che la mole di lavoro fatta daVegasoccorso è  fatta da circa1650 animali recuperati con piu di 80000 mila km percorsi in 1 anno, questo x significare l’importanzadi tale servizio e la necessita di una adeguata copertura economica. Attualmente solo sulle Province di Lucca e Massa Carrara il servizio è garantito h24”.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: