“Basta con le corsie preferenziali all’Auser”

0

VIAREGGIO – “Basta con le corsie preferenziali all’Auser”.

La nota stampa che riportiamo integralmente è a firma di Alessandro Santini:
“Siano date, a tutte le associazioni presenti sul territorio, le stesse possibilità, agevolazioni e permessi di cui gode da anni l’AUSER di Viareggio.
Questa Amministrazione deve essere più attenta ad agevolare, aiutare e sostenere tutte le associazioni di volontariato.
Deve finire una volta per tutte questo latente predominio di cui sembrerebbe godere solo l AUSER.
Si deve smettere di percepire questa gloriosa ed importante associazione come qualcosa di agevolato e favorito rispetto ad altre solo ed unicamente perché vi hanno militato al suo interno niente popo di meno che l’attuale Senatrice Manuela Granaiola e l’attuale Assessore al Sociale Sandra Mei. Perché così assolutamente non è. O almeno lo spero.
Quanto avvenuto alla Perla del Bosco (l’ AUSER ha dovuto abbandonare i locali) e al Ferrhotel (l’ AUSER si e’ aggiudicata la gestione nonostante vi fosse dentro abusivamente dal 2008) non possono essere che esempi fuorvianti sull’AUSER stessa che certamente vuole cambiare rotta e vuole dare una buona, corretta, pulita e positiva immagine di se.
Basta con queste voci calunniose che vuol far passare l’AUSER come un’associazione preferita o avvantaggiata sulle altre.
La Senatrice Granaiola e l’ Assessore Mei non ci incastrano nulla (speriamo).
L’ AUSER e’ uguale a tutte le altre associazioni e lo dimostrerà con documenti alla mano, facendo vedere che non ha mai avuto agevolazioni dalle Amministrazioni Comunali di centrosinistra.
Siamo tutti uguali e la legge e le regole le rispettiamo tutti.
Quindi se le auto non possono entrare in pineta attraverso Viale Capponi, se la regola vale per l’ultimo dei cittadini italiani sicuramente vale anche per l’AUSER.
Quindi propongo che sia l’AUSER stessa a rinunciare una volta per tutte a questi fantomatici Pass Mover che autorizza alcuni soci AUSER ad entrare in pineta e a parcheggiare dove tutto il resto del mondo dei comuni mortali non può entrare e parcheggiare.
Gli avventori del circolo AUSER della pineta possono già ora è potranno anche in seguito usufruire di comodo ed accessibile parcheggio Mover sul Viale Buonarroti, adiacente alla capanna dell’Auser, ben accessibile anche per potatori di handicap ed illuminato.
Basta con agevolazioni inutili che anche AUSER non vuole più e basta con stupide ed inutili illazioni che ora AUSER vorrà smentire con i fatti”.

No comments