Beccato con la droga, minorenne portato in Commissariato

CARRARA –  Beccato con la droga e portato in Commisssariato.
Ad ulteriore riprova dell’impegno profuso in una sempre più capillare e intensa attività di prevenzione/repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti, la Polizia, nell’ambito di specifici servizi di osservazione e controllo del territorio effettuati dalla “Squadra Volante”, ha conseguito, nelle ultime settimane, una serie di importanti risultati operativi.

L’oculatezza, il rigore e la sistematicità con cui tali servizi vengono svolti hanno nuovamente portato alla denuncia di un minorenne sorpreso nell’esercizio di spaccio di sostanza stupefacente.

L’attività, eseguita in zona Marina di Carrara, si è realizzata in virtù dall’accortezza operativa degli equipaggi delle “Volanti”, i quali, avendo notato un gruppo di giovani che alla vista della pattuglia assumevano un comportamento sintomatico di agitazione ed inquietudine, procedevano all’immediata identificazione degli stessi. Nel corso delle fasi esecutive, uno di loro, evidenziando un atteggiamento palesemente elusivo, dapprima tentava di allontanarsi, avvalendosi dell’ausilio fornito dal fratello maggiorenne.

Il ragazzino ha tentato di nascondere la roba sotto gli indumenti, accasciandosi al suolo e assumendo una posizione contratta, nell’improponibile intento di evitare di essere sottoposto a perquisizione personale.

A puntuale conferma, la successiva attività degli agenti ha consentito di rinvenire quindici dosi di hashish del peso complessivo di circa 15 grammi, pronte per l’illecita cessione sul mercato locale, una stecca di sostanza stupefacente del peso di gr. 16,52, una somma di denaro di circa € 200 in contante di vario taglio, indubbio provento dell’attività delittuosa, nonché un coltellino utilizzato per il taglio dello stupefacente, con visibile presenza di tracce/residui di hashish sulla lama, il tutto contestualmente sequestrato.

Il minorenne, unitamente al fratello maggiorenne, veniva accompagnato presso il Commissariato di P. S., in attesa dell’arrivo degli esercenti la responsabilità genitoriale ai quali veniva consegnato, al termine delle procedure di rito.