Bilancio positivo per l’ufficio Turismo della Pro Loco di Seravezza

SERAVEZZA – Si è tenuto ieri pomeriggio l’incontro annuale organizzato dalla Pro Loco di Seravezza per fare il bilancio dell’ufficio turistico per l’anno 2017.

Con 4 mila presenze di turisti –  la maggior parte dei quali concentrati nella stagione estiva – l’ufficio turismo gestito dalla Pro Loco di Seravezza segnala un positivo trend di crescita. Per la maggior parte sono italiani ma vi sono anche molti turisti tedeschi e inglesi che vengono in alta Versilia per un turismo di tipo “slow”; sono cioè alla ricerca di pace,  tranquillità,  cultura,  montagne,  ambiente sano e aria pulita.
L’incontro è stato coordinato da Miriam Salvetti e Rachele Colasanti,  due giovani punte di diamante della Pro Loco di seravezza.

Il pubblico ha potuto ascoltare anche le relazioni di tre stagisti dell’Università di Pisa che hanno presentato il loro progetti. Giada Manfredi ha esposto una interessante ricerca su alcune delle chiese più importanti di Seravezza,  a partire dal Duomo dei Santi Lorenzo e Barbara.
San lorenzo, santo spagnolo, viene celebrato il 10 agosto ed infatti da tempo immemore a Seravezza la sera del 9 agosto viene effettuata la focata celebrativa sul fiume Versilia per ricordare il martirio del Santo che fu arso vivo. Poi è intervenuta la stagista Chiara Andreoni che ha curato le traduzioni sia in tedesco che in inglese degli opuscoli e dei depliant turistici fornite ai visitatori stranieri. Infine è intervenuto Luca Giannotti, sempre dell’università di Pisa, che ha progettato una mostra sul carnevale di Seravezza del 1970 che sarà allestita il prossimo febbraio, proprio durante il carnevale.
La Pro Loco  di Seravezza, presieduta da Marco Bertagna, ha ricevuto il plauso dei presenti ed in particolare dell’amministrazione comunale di Seravezza, intenzionata a continuare la stretta collaborazione con il meritorio ente.

Lascia un commento