Bambino cieco operato al Meyer: trova la vista a 6 anni

CASCINA- Bachir era nato nel deserto nel Sahara con una cateratta congenita che gli impediva di vedere, se non qualche ombra.

E’ arrivato in Italia e più esattamente a Cascina, con il progetto “Piccoli ambasciatori di pace”, che si occupa dell’accoglienza dei bambini Saharawi, ospite della volontaria Federica Galloni.

Grazie ad un lavoro comune tra Progetto Saharawi Cascina e le istituzioni locali, con l’interessamento della consigliera regionale Alessandra Nardini e dell’assessore alla salute Stefania Saccardi, si è arrivati all’operazione effettuata all’ospedale pediatrico Meyer, al termine della quale il piccolo Bachir, a sei anni, è riuscito finalmente a riacquistare la vista. .

Quando ha aperto gli occhi, ha sorriso senza fine. “Il mondo è bellissimo”, ha scritto Alessandra Nardini su facebook.

«Adesso posso guardare la televisione, andare in bicicletta, correre, guardare gli altri, vedere come sono fatte le persone, vedere che faccia hanno i miei genitori, ammirare gli alberi, il sole, il cielo».
La storia di Bachir, raccontata dal Corriere della Sera, sta facendo il giro del web. Il bambino era stato operato anche per un grave disturbo renale, adesso sta continuando le cure ed è tuttora in Italia.