Blitz all’alba a Pietrasanta, sequestrati oltre 2 kg di marijuana

0

PIETRASANTA – Questa mattina, alle prime luci dell’alba, i Carabinieri della Stazione di Pietrasanta hanno svolto un’operazione antidroga sul territorio di competenza nel corso della quale hanno scoperto una vasta piantagione di “cannabis indica”, la pianta dalla cui lavorazione si ricava la marijuana ed hanno arrestato due uomini italiani che ne curavano la coltivazione, A.S., classe ’77, e G.L., classe ’64. Infatti, già nei giorni scorsi i militari dell’Arma avevano notato qualcosa di sospetto in quella zona, uno strano via vai di persone.

Questa mattina, dunque, dopo approfonditi accertamenti ed appostamenti, i Carabinieri hanno fatto scattare il blitz ed hanno rinvenuto circa 13 piante ad alto fusto di “cannabis indica” sorprendendo i due uomini mentre le stavano annaffiando.
In effetti, in quel terreno, i due uomini avevano realizzato una vera e propria coltivazione con circa 13 piante di “cannabis indica” dell’altezza di circa 2,20 mt. ciascuna, ben curate, nascoste in mezzo ad una coltivazione di granoturco.
Inoltre, nel corso della perquisizione locale, i Carabinieri hanno rinvenuto complessivamente 2,350 kg. di sostanza stupefacente del tipo marijuana, già essiccata, e suddivisi in diversi contenitori di vetro.
A questo punto, i due uomini sono stati condotti in caserma e dichiarati in stato di arresto per il reato di produzione e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente in concorso e, successivamente, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida che si terrà domani mattina.
Intanto, sia lo stupefacente che le piante di cannabis indica sono state sequestrate dai Carabinieri per essere sottoposte alle analisi qualitative e quantitative e per la successiva distruzione.
Proseguiranno anche nei prossimi giorni, da parte dei Carabinieri della Compagnia di Viareggio, ulteriori mirati servizi e controlli finalizzati alla prevenzione e repressione dell’attività di spaccio di sostanze stupefacenti su tutto il territorio di competenza e, nello specifico, in quelle zone più sensibili a questo fenomeno.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: