Brexit: “L’esito del referendum inglese è una sconfitta per tutta l’Europa”

0

VIAREGGIO – “L’esito del referendum inglese è una concreta sconfitta per tutta l’Europa. I responsabili di questo disastro è stata una politica economica eccessivamente austera che ha ingessato lo sviluppo economico impoverendo i ceti medi; sono stati tutti quelli che in questi ultimi anni, pur difficili, hanno spento con la finanza il sogno europeo: un sogno di pace, prosperità e diritti umani. Da oggi l’Europa è più debole nei confronti degli altri colossi mondiali (Cina, India, Stati Uniti) ed è  un interlocutore meno credibile per i paesi emergenti”. Lo afferma in una nota la senatrice viareggina del Pd Manuela Granaiola: “Ora davanti ai governi europei ci sono tre strade. La prima è quella di avviare, così come dichiarato anche dal  primo ministro inglese, un lungo periodo di exit contrattato; la seconda è quella di far finta di niente, prese le dovute contromisure, tutto continua come sempre; la terza è quella di  avviare una vera e propria rivoluzione per riconfigurare tutto il progetto Europeo facendolo tornare ad essere quel sogno possibile di pace, civiltà e prosperità al quale la stragrande maggioranza dei cittadini del vecchio continente ha sempre aspirato. Poiché l’instabilità è un pericoloso nemico fa bene il  presidente della commissione europea ad invocare tempi brevi per il divorzio con l’Inghilterra; ma nel contempo occorre ricercare, da parte dei diversi partners europei, più unità politica (politica estera, economia, sicurezza) superando rapidamente ogni altra tentazione nazionalistica e, soprattutto, occorre dedicare più attenzione ai bisogni, alle aspettative, alle insicurezze ed alle paure dei cittadini. E’ ormai evidente che un’Europa che abbandona i suoi cittadini in difficoltà, un’ Europa divisa nello scacchiere globale, egoistica di fronte alla crisi economica, chiusa ai grandi drammi delle guerre e delle migrazioni e prigioniera della finanza, non ha futuro”.

No comments