Ultime News

Camel Ponce, la tradizione si ripete: quest’anno nel segno della sicurezza

0

PIETRASANTA – Camel Ponce, il rito si ripete. E anche quest’anno, per la notte della Vigilia di Natale, in tanti hanno affollato la Piccola Atene. Cinquemila persone hanno riempito il centro storico di Pietrasanta.

Una nottata di festa e divertimento, che ha registrato un altro primato: nessun intervento del 118, nessun danneggiamento, nessun problema di ordine pubblico. Merito della macchina dei controlli messa in piedi dall’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Massimo Mallegni, presente in piazza Duomo per brindare insieme ai pietrasantini e alla folla che si è radunata sotto il campanile. Sul fronte della sicurezza è filato tutto liscio, grazie alla presenza di polizia, carabinieri e vigili urbani, che hanno presidiato la città fino all’alba. Nel corso della serata, sono state sequestrate dalla polizia municipale oltre 200 bottiglie in vetro, nel rispetto dell’ordinanza che obbligava anche i locali a distribuire bevande e alcolici in bicchieri di plastica. Gli esercenti si sono attenuti scrupolosamente alle regole e i controlli effettuati non hanno rilevato alcuna infrazione. Chi si era portato da casa una bottiglia di spumante per una sbicchierata in piazza ha accettato di stapparla prima di entrare in centro storico, brindando sotto l’occhio attento dei vigili urbani.

“Una serata all’insegna dell’allegria – è il commento dell’assessore alla Polizia Municipale, Andrea Cosci – L’attività di vigilanza ha scongiurato ogni rischio e ha reso il Camel Ponce un evento a misura di famiglie. Io sono rimasto in piazza fino a notte inoltrata e ho incrociato, oltre ai giovani, tanti genitori con figli. Ringrazio le forze dell’ordine e la polizia municipale perché il successo della manifestazione è anche merito loro”.

Grande afflusso al gazebo allestito dall’amministrazione comunale in piazza Duomo, nell’ambito della campagna per l’assunzione responsabile di alcolici. In tanti si sono sottoposti al test dell’etilometro prima di rimettersi alla guida, sotto lo scrupoloso monitoraggio dei volontari del Muttley’ Group Versilia, coordinati dal consigliere comunale Giacomo Vannucci.

A margine della nottata, non sono stati registrati atti di vandalismo (le sculture open air di Dalì erano presidiate da guardie giurate) e il centro è stato completamente ripulito alle prime luci del mattino dagli operatori di Ersu con un’operazione efficace e veloce. “Ringrazio i dipendenti dell’azienda – ha detto l’assessore Cosci – perché nel giro di poche ore hanno riportato piazza Duomo e via Mazzini in condizioni ottimali. Pietrasanta è una città d’arte e di cultura che, grazie a una gestione attenta, ha dimostrato di poter ospitare anche eventi di massa”.

Un Camel Ponce, quello di questa edizione, in sicurezza con qualche misura in più a salvaguardia dell’ordine pubblico ma senza limitare il divertimento e la festa. Le misure straordinarie per la manifestazione spontanea della sera di Natale nel centro storico di Pietrasanta per assicurare ai tanti giovani e alle tanta famiglie – previste 7mila presenze – che hanno scelto la cittadina per ritrovarsi e scambiarsi gli auguri la massima tranquillità, erano state annunciate i giorni precedenti dall’amministrazione guidata dal primo cittadino Massimo Mallegni.  Controlli rinforzati e soprattutto più agenti e vigilantes identificabili con pettorina dislocati all’ingresso del centro storico, in prossimità delle sculture di Salvador Dalì e di fronte ai singoli bar e locali con l’obiettivo di garantire il regolare e sicuro svolgimento di una manifestazione molto sentita ed importante per la Versilia. Il Comune, in accordo con i bar e pub del centro storico, aveva ritoccato l’ordinanza che prevede a fianco della somministrazione con bicchieri di plastica fino alle 3 di notte – assolutamente vietata la somministrazione in bottiglia – un numero maggiore di cestini per evitare l’abbandono dei rifiuti, bagni chimici ubicati nei punti strategici (in totale 4), una maggiore attenzione sul fronte della sicurezza e dell’odine pubblico con l’impiego di agenti della polizia municipale (3 pattuglie) che hanno presieduto anche i parcheggi esterni come il terminal bus, la stazione e l’ex Pesa (Piazza Tommasi) e della Polizia di Stato grande alla collaborazione con la Prefettura di Lucca. Controlli anche agli accessi del centro storico da parte delle forze dell’ordine per evitare l’introduzione nel perimetro di bottiglie o altri oggetti potenzialmente pericolosi. Attivo con orario notturno il servizio gratuito di bus navetta dalle 21,30 alle 1,30 con fermata Coop, Conad, ex Carabinieri, zona cimitero, via Oberdan, Piazza Carducci, Piazza Matteotti. Si potranno lasciare le autovetture nei parcheggi esterni ed arrivare comodamente nel centro storico. Vietata la somministrazione ai minorenni. E tutto è filato liscio.

No comments