Caos vaccinazioni, Zucconi (FDI): ormai un marchio di fabbrica della sinistra

Non è bastato il caos per la distribuzione delle mascherine e le incognite e i ritardi delle vaccinazioni contro l’ influenza, adesso ad aggiungersi alla lista arrivano anche le vaccinazioni anti Covid-19 per gli ultraottantenni (13.805 nella sola Versilia).
La campagna, che partirà il prossimo lunedì, riguarda in prima persona i medici di base, incaricati della somministrazione delle dosi ai loro pazienti.
Secondo una direttiva regionale, gli stessi medici di famiglia dovranno infatti contattare i propri assistiti, ai quali dovranno poi somministrare i vaccini Pfizer e Moderna.
Ma tutto rimane nella teoria, perchè in pratica, ad oggi, nessun medico ha ricevuto alcuna informazione nè indicazione, come ad esempio dove prendere i vaccini, come conservarli, in che luogo effettuare le vaccinazioni e se avranno o meno un supporto infermieristico.
Nel frattempo, come mi hanno riferito personalmente alcuni medici, la popolazione li ha letteralmente presi d’assalto, chiedendo informazioni e pretendendo il vaccino annunciato e promesso dalla Regione.
Insomma, il solito pastrocchio cui siamo abituati dall’inizio di questa pandemia: la sinistra si dimostra come sempre brava solamente a fare proclami e slogan, senza prima aver gettato basi logistiche e organizzative adeguate.

Lo afferma in una nota il Deputato di Fratelli d’Italia Riccardo Zucconi

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: