Carabinieri accusati di stupro, il gip: “Nessuna macchinazione da parte delle due studentesse”

0

FIRENZE – Nessuna “macchinazione” da parte delle due studentesse americane nei confronti dei due Carabinieri accusati di averle violentate dopo averle accompagnate a casa con l’auto di servizio da una discoteca. Lo scrive il gip Mario Profeta nella sua ordinanza, aggiungendo che è “estremamente verosimile l’ipotesi che i rapporti sessuali siano stati consumati contro la volontà o comunque senza un consapevole e percepibile consenso delle due ragazze”. Il giudice per le indagini preliminari ha rigettato la prima richiesta di incidente probatorio della procura di Firenze  e la richiesta del pm di interdizione di un anno nei confronti dei due militari, ritenendo sufficiente la sospensione dal servizio disposta dall’Arma. “Il clamore internazionale della vicenda non rende plausibile – scrive il giudice – l’ipotesi di un rientro in servizio dei due indagati”.

No comments