Carnevale di Viareggio 2019: Coriandolo d’Oro a Franco Zeffirelli

Inizio d’anno scintillante per il premio Coriandolo d’Oro, istituito nel 2012 dal Presidente della Fondazione Carnevale di Viareggio, Alessandro Santini, in collaborazione con la gioielleria Oro Più del technical manager Andrea Olivieri che, negli anni, ha conservato la propria tradizione andando a omaggiare personalità di rilievo nel mondo dell’arte, della cultura, dello sport e dello spettacolo.

Il trofeo-gioiello realizzato dall’azienda orafa viareggina sarà infatti consegnato nelle prossime settimane a Franco Zeffirelli, il regista italiano più acclamato nel panorama artistico internazionale e promotore, a Firenze, della Fondazione e del Centro Internazionale per le Arti dello Spettacolo che portano il suo nome.

“Un grande innovatore nel solco della tradizione – scrivono nella motivazione Alessandro Santini, Andrea Olivieri e il Maestro scultore Cesare Giovacchini, componenti del Comitato d’Onore che assegna il prezioso riconoscimento – pittore-scenografo, costumista e infine straordinario regista, ha sperimentato, rivitalizzato grandi classici e offerto ad artisti e autori produzioni sempre moderne, pur nella loro fedeltà ai testi originali”.

Fra i suoi più grandi successi si ricordano La Bisbetica Domata (1967), Romeo e Giulietta (1968, Oscar per fotografia e costumi) e Fratello Sole, Sorella Luna (1972); eccellenti le collaborazioni con i grandi della musica classica, dell’opera, del teatro, del cinema: da Maria Callas, Plácido Domingo e Luciano Pavarotti a Mel Gibson e Glen Close, fino a Brooke Shields e un giovane Tom Cruise.

In precedenza, a ricevere il Coriandolo d’Oro erano stati, fra gli altri, Giorgio Panariello, Enrico Vanzina, il Maestro Ennio Morricone e le due icone dell’artigianalità made in Italy, Anna Fendi e Renato Balestra.