Carnevale di Viareggio secondo atto: corso effetto notte

1

VIAREGGIO – Carnevale di Viareggio secondo atto, i carri di prima e seconda categoria hanno iniziato a sfilare, come da copione, dopo il triplice colpo di cannone. Le carrette, cosi come le mascherate di gruppo e quelle isolate, si sono esibite prima.

Un corso dedicato alla solidarietà, questa volta a Telethon, con la presenza della direttrice generale Francesca Pasinelli.

Poi, con il calar del sole, Carnevale effetto notte: con i giganti di cartapesta illuminati. Immensi, spettacolari, con coreografie degne di un palcoscenico di teatro, e poi musica, danze e colorii: la magia si ripete, di anno in anno, regalando emozioni.

Un pomeriggio lungo, fatto di coriandoli, seguito in diretta da TGregione.it e da Radio Versilia dalla postazione sui viali a mare, anche con le interviste audio ai maestri della cartapesta a cura di Michele Piccinu, Diego Costabile e Carlo Amoroso. Una dedica speciale, durante la diretta, è stata fatta a Elsa, una bimba di Viareggio ricoverata al Gaslini di Genova, che ha seguito il Carnevale attraverso la nostra testata: “Ti vogliamo bene, Elisa, guarisci presto e quando torni abbiamo un regalo per te”.

Per chiudere la maratona carnascialesca,  lo spettacolo pirotecnico: tutti col naso all’insù in piazza Mazzini per i fuochi accompagnati dalla musica.

Un’ora di show, che ha lasciato tutti senza fiato.

( foto di Letizia Tassinari )

1 comment

Post a new comment