Incensurato coltivava piante di canapa indiana

CARRARA – I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Carrara da giorni stavano effettuando servizi di appostamento antidroga nella piccola frazione di Bedizzano del comune di Carrara. Sul posto è stato individuato un giovane che, sebbene incensurato, aveva deciso di coltivare piante di canapa indiana in un piccolo appezzamento di terreno controllato direttamente da casa.
I Carabinieri, dopo aver individuato la piccola piantagione hanno effettuato una perquisizione dell’abitazione del ragazzo, trovando circa 55 grammi di marijuana, già suddivisa e confezionata per essere venduta, oltre a materiale per il confezionamento e ad un bilancino di precisione.
Il giovane, dichiarato in arresto, è comparso nella mattinata odierna davanti al Giudice del Tribunale di Massa che, dopo aver convalidato il provvedimento lo ha condannato ad una pena patteggiata. Il Tribunale ha disposto la distruzione delle piante di canapa indiana e della marijuana sequestrata.