Case fantasma a Lucca, affittava appartamenti inesistenti

LUCCA – Aveva incassato sui suoi conti correnti somme di denaro a titolo di caparra, con la promessa di dare in affitto a ragazzi giunti da tutta Italia, appartamenti in centro in cui soggiornare nei giorni del Lucca Comics, ma si trattava di case fantasma. Per questo un 37enne, originario di Roma ma che si era trasferito a Lucca dopo aver ottenuto un lavoro a tempo determinato in una società, è stato individuato e denunciato dalla polizia postale per truffa aggravata.

Gli appartamenti dei quali l’uomo non aveva alcuna disponibilità, spiegano gli investigatori, erano di proprietà di ignari cittadini. La polizia postale di Lucca, monitorando i suoi movimenti bancari, lo ha individuato e rintracciato a Milano. Nel corso della perquisizione, disposta dal pm Salvatore Giannino, sono state sequestrate le carte di credito e il telefono cellulare usato per contattare ed essere contattato dalle vittime.