Cattivi odori, Sea Risorse: “E’colpa della torba, la Morina è estranea”

VIAREGGIO – In questi giorni, in seguito ad un forte cattivo odore di materiali bruciati avvertito in città e in particolare all’ex campo di Aviazione, sono arrivate al centralino di Sea Risorse diverse richieste di informazioni.

“Sui social network e su alcune testate è stato infatti immotivatamente citato, come possibile fonte del cattivo odore, l’impianto di compostaggio del verde della Morina, gestito da Sea Risorse – si legge nella nota stampa: ” Per correttezza di informazione verso i cittadini, come già fatto direttamente con coloro che si sono rivolti ai canali informativi diretti con l’azienda, Sea Risorse fa presente la totale estraneità dell’impianto della Morina al cattivo odore di materiali bruciati dei giorni scorsi, che Arpat ha infatti ricondotto ad eventi di torba incendiata nel territorio di Massarosa. L’azienda coglie l’occasione per ricordare che nell’impianto di compostaggio della Morina non viene bruciato alcun materiale. L’area dell’impianto ospita infatti solamente cumuli di sostanza organica vegetale (ed esclusivamente vegetale) composta da sfalci e potature, triturati in loco. Tali cumuli “verdi” vengono rivoltati con regolarità in modo da decomporsi gradualmente, secondo un processo del tutto naturale, trasformandosi in compost di prima qualità certificato dal Consorzio Italiano Compostatori (CIC) e commercializzato dalle principali catene di grande distribuzione. La lavorazione di sostanze naturali rende l’impianto compatibile anche con un ecosistema delicato e protetto come quello del Parco, e una visita all’impianto è sufficiente per poter osservare l’integrazione dell’impianto con il contesto, in termini di popolazioni di flora e fauna. L’impianto, a partire dal giugno 2014, è inoltre quotidianamente monitorato secondo un protocollo approvato da Arpat, e i dati relativi agli ultimi 15 giorni non rilevano alcuna anomalia rispetto alla media della stagione. Inoltre, il sabato e la domenica la lavorazione è ferma. Non vi è quindi alcun motivo per ritenere o additare l’impianto della Morina come responsabile del cattivo odore degli scorsi giorni e notti”.

Lascia un commento