“C’è un cadavere nella Burlamacca”, chiamata anonima al 118: trovato il corpo senza vita di un uomo

VIAREGGIO – Cadavere nel canale Burmalacca. Alle 12 circa è arrivata una telefonata alla centrale operativa del 118 con cui si segnalava la presenza di un corpo senza vita. La chiamata, anonima, era stata fatta dalla cabina telefonica davanti al De Sortis. Sembrava uno scherzo, ma per sicurezza è stata inviata un’automedica a controllare e sono stati allertati anche i Vigili del Fuoco che, poco dopo, hanno individuato il corpo. Si tratta di un uomo di 48 anni, Vincenzo Blandino, nato a Palermo ma residente a Viareggio. Sul posto anche la Polizia e la Capitaneria di Porto. La salma, recuperata, è stata trasferita all’obitorio dell’ospedale “Versilia. A causare il decesso, probabilmente, un’overdose.

Il 48enne, quando è stato ritrovato, aveva ancora l’ago di una siringa nel braccio, ma sarà l’autopsia a fare luce sulla morte. L’uomo, prima di morire, non era sicuramente solo, chi era con lui è fuggito, preso dalla paura, ma ha chiamato i soccorsi.

Vicino, in terra, gli uomini dell’Anticrimine e della Scientifica del Commissariato hanno ritrovato alcuni fazzoletti intrisi di sangue, e poco distante una sedia, una sorta di tavolino, e un bidone con all’interno molte siringhe.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: