Ultime News

Centinaia di lettere diffamatorie, il ‘vizietto’ del nuovo compagno scatena un caos: 30enne viareggina si rivolge all’avvocato Aldo Lasagna

VIAREGGIO – Il ‘vizietto’ del nuovo compagno, scatena un caos.
La giovane di Viareggio, 30 anni, Erika P., lavoratrice stagionale, avvenente, brillante, un sorriso contagioso al primo sguardo, conosce un suo coetaneo, durante la comune frequentazione in un movimento politico a sfondo locale, ne nasce un’affettuosa amicizia, finchè lei non si invaghisce per caso di un altro, assai piu’ grande, che ama una particolarità: predilige vestirsi da donna, sempre agghindato e attillato di tutto punto, perfino in ogni occasione quando la nuova coppia si ritrova per uscire, fuori con amici, esibendosi insieme in locali pubblici, anche sul lungomare viareggino.
A raccontare la vicenda alla nostra redazione è l’avvocato Aldo Lasagna, al cui studio legale la 30enne si è rivolta.
Un inferno epistolare per la donna, che ha ricevuto continue e quotidiane lettere (gli inquirenti ne conteranno oltre cento inviate nel giro di pochi mesi), ovviamente anonime, dal contenuto denigratorio, che la dipingono come una ragazza di facili costumi, dedita a turpi frequentazioni. Missive diffamatorie, spiega l’avvocaot, spedite anche nella scuola di ballo dove la ragazza lavora, tanto che viene licenziata, poi anche a casa di amici e conoscenti, e in seguito persino presso i locali frequentati dalla nuova coppia. Una sera la donna, in preda all’esasperazione, per aver rinvenuto l’auto dell’ex amico parcheggiata davanti casa, in un gesto d’impeto ha danneggiato lo specchietto della stessa autovettura. Cosi la vicenda ha comportato degli strascichi legali, minacce di querele reciproche, sequestri di corrispondenza all’interno dei PC, finchè, grazie al buon ufficio del personale investigativo che aveva prestato le prime indagini sul materiale probatorio, nel frattempo pervenuto alla Procura della Repubblica, consistente nelle lettere, nonche’ al buon senso delle parti coinvolte, si era pervenuti ad una composizione amichevole della vicenda, con impegno reciproco al ritiro di eventuali querele già presentate. La vicenda sembrava cosi approdare all’ epilogo auspicato, fino all’inaspettata sorpresa del recente rinvenimento, proprio nella giornata di ieri, presso l’abitazione di talune amiche della parte offesa, di altre lettere, contenenti pesanti allusioni alla condotta della giovane ad alla sua vita privata. A questo punto, angosciata dall’ulteriore corso degli eventi, la 30enne viareggina ha incaricato il proprio legale di fiducia, l’avvocato Aldo Lasagna, di formalizzare denuncia-querela per diffamazione ed altri reati, nel frattempo consumati nei suoi confronti, ed al fine di pervenire, in base agli elementi raccolti ed alla ricostruzione della vicenda, all’individuazione dell’autore delle missive diffamatorie.