Ultime News

Ciao Capitano, nel giorno dell’addio a Davide Astori Firenze si ferma: folla ai funerali

FIRENZE – Ciao Capitano, nel giorno dell’addio a Davide Astori, il giocatore viola morto a Udine domenica scorsa nell’albergo dove la squadra della Fiorentina si trovava in ritiro, Firenze si ferma. Folla ai funerali nella basilica di Santa Croce.

Un lungo applauso e lacrime hanno accolto il feretro.

Nella basilica anche il ministro dello Sport Luca Lotti, il presidente del Coni Giovanni Malagò, il commissario straordinario della Figc Roberto Fabbricini e il suo vice Alessandro Costacurta e l’ex commissario tecnico Gian Piero Ventura. Arrivate poi le delegazioni delle squadre, tra queste l’Inter, rappresentata da Zanetti, il tecnico Spalletti, Ranocchia, Borja Valero e Vecino, che hanno giocato con Astori fino all’anno scorso. Per tutti applausi, anche all’arrivo della delegazione dell’Atalanta, della Cremonese, del Venezia, del Genoa, rappresentato da un altro ex viola come Giuseppe Rossi. All’interno della Basilica anche il sindaco di Firenze Dario Nardella e il presidente del Consiglio regionale della Toscana Eugenio Giani, Matteo Renzi e i presidenti dell’associazione calciatori e di quella degli allenatori, Tommasi e Ulivieri.