Ciclabile, percorrerla è un rischio: a quando gli interventi?

1

VIAREGGIO – ( la redazione ) – Nel periodo estivo si cerca di privilegiare l’uso dei veicoli a due ruote e la bicicletta è sicuramente uno dei mezzi preferiti, perché non inquina ed è una valida alternativa allo sport praticato nei locali al chiuso. Le piste ciclabili esistenti dovrebbero, lo crediamo fermamente, quantomeno essere sempre mantenute in uno stato di decoro e sicurezza. Purtroppo, a Viareggio, non è così.  Dopo tantissime segnalazioni giunte alla nostra redazione da parte di residenti che percorrono quotidianamente la pista ciclabile lungo la via Aurelia nel tratto tra Viareggio e  la località Bicchio, abbiamo deciso di pubblicare una delle tante foto che ci hanno inviato per dimostrare la pericolosità in cui versa quel tratto di strada. Nel programma elettorale del Sindaco Giorgio Del Ghingaro, tra l’altro, vi è chiaramente scritto: “La mobilità sostenibile: connessione di tutti i quartieri attraverso un sistema di viabilità dolce alternativo all’automobile: creazione di percorsi ciclo pedonali che attraversino come vasi linfatici la città da Torre del Lago alla Fossa dell’Abate e dal mare alla campagna”: I collegamenti tra i Quartieri e le Frazioni: “Istituzione di un Ufficio Comunale di Mobilità Ciclistica (Bici-ufficio). Questo ufficio, fisicamente collocato in una pertinenza dell’ente, costituirà l’elemento di coordinamento per tutte le varie branche dell’amministrazione interessate alla mobilità sostenibile (urbanistica, ambiente, lavori pubblici, politiche educative e scolastiche, polizia etc.) e il punto di riferimento per l’utenza ciclistica e per le associazioni. L’ufficio e la figura del coordinatore rappresentano la garanzia che la Viareggio che sogniamo sarà molto attenta alla mobilità sostenibile”. Ci aspettiamo che il Sindaco e l’assessore che detiene la delega al verde e alla mobilità vogliano quanto prima intervenire per sanare questa situazione che sta creando parecchio disagio, in particolare alla mamme che trasportano sul seggiolino della bicicletta i propri figli e agli anziani che spesso possono avere in questi percorsi ciclabili accidentati problemi di stabilità e equilibrio. Caro Sindaco, anche queste piccole cose sono importanti, non solo il futuro del Porto e le diatribe all’interno del suo partito, il PD

1 comment

Post a new comment