La 1/a di Lucky con la straordinaria partecipazione di David Lynch al Lucca Film Festival e Europa Cinema

LUCCA – L’anteprima nazionale del film Lucky (Usa, 2017) di John Carroll Lynch, con la straordinaria partecipazione di David Lynch, sarà uno degli eventi speciali della quarta giornata del Lucca Film Festival e Europa Cinema 2018, domani, mercoledì 11 aprile, alle 20.30, al cinema Astra di Lucca. Il film uscirà nei cinema italiani distribuito da Wanted Cinema prossimamente.

Presentato a Locarno è un ritratto agrodolce della senilità costruito su volto e corpo di un grande interprete: Harry Dean Stanton (scomparso nel 2017). Il film racconta del viaggio spirituale di un ateo novantenne dal carattere fermamente indipendente, sopravvissuto, nonostante il vizio del fumo, a tutti i coetanei che abitavano nella sua cittadina sperduta nel deserto. Ora si trova sull’orlo del baratro esistenziale, spinto a confrontarsi con l’esplorazione di sé, che conduce a quell’illuminazione così spesso irraggiungibile.

Tra gli eventi della giornata, presso l’Auditorium Vincenzo da Massa Carrara (via San Micheletto, 2) alle 18.30, la tavola rotonda, organizzata dalla giornalista Silvia Bizio, dal titolo “Donne che oltrepassano barriere: Tavola rotonda tra letteratura, cinema e realtà sociale”, a cui parteciperanno produttrici, registe, attrici e operatrici del settore: Concita De Gregorio, Martha De Laurentiis, Paola Ferrari De Benedetti, Cinzia TH Torrini, Laura Mancuso e Stefania Ippoliti. In questa occasione, in collaborazione con l’associazione lucchese Città delle donne, sarà presentato il libro “#quellavoltache Storie di molestie” da Anna Lanave, una delle curatrici del libro. All’interno dell’incontro si terrà anche la proiezione dello spot “Disappear”, contro la violenza sulle donne, dello scrittore e regista Andrea Manni.

Il programma delle proiezioni di questa quarta giornata di festival prenderà il via al cinema Centrale nel primo pomeriggio: alle 15 verranno proiettati i cortometraggi del Concorso internazionale. A seguire, alle 17 due pellicole del Concorso Internazionale dei lungometraggi: Funny Story (USA, 2018) del celebre youtuber Micheal J. Gallagher, che racconta i maldestri tentativi di un padre di instaurare un rapporto con la figlia “estraniata” la cui vita verrà distrutta, e Birds without feathers (USA, 2018) una commedia nera i cui protagonisti sono sei persone in difficoltà non riescono a connettersi con gli altri fino a che non decidono di abbandonare tutto pur di ricevere un po’ di amore in cambio.

Presso l’Auditorium Vincenzo da Massa Carrara (via San Micheletto, 2)

Il primo appuntamento è quello con la sezione Education dedicata agli alunni delle scuole. Sarà proiettato il documentario La storia dimenticata di Camp Monticello (Italia, 2018) su una pagina sconosciuta di storia italiana e americana: il Campo di Prigionia a Monticello, Arkansas, operativo dall’agosto 1943 all’ottobre 1945, quando i prigionieri di guerra italiani vennero rispediti nell’Italia liberata. Al termine della proiezione i ragazzi incontreranno le produttrici Silvia Bizio e Paola Ferrari De Benedetti, il Col. (ris) E.I. Vittorio Lino Biondi e l’Ufficiale addetto all’Archivio Storico dello Stato Maggiore della Difesa Edoardo Grassia.

Le proiezioni riprenderanno alle 15 con Numero Zero (Italia, 2015) un documentario che racconta la golden age dell’Hip Hop italiano, dai primi anni ’90 alla fine del decennio, attraverso la voce dei suoi protagonisti. A seguire Vendetta (UK, 1984) di Stephen Frears, in cui un ex gangster in fuga dal suo passato, viene rapito da alcuni sicari che vogliono portarlo a Parigi per farlo giustiziare.

Chiuderà il programma della giornata Alla ricerca di Van Gogh (Cina e Olanda, 2016) il ritratto di un pittore ad olio che passa dal fare copie di iconici dipinti alla creazione di autentiche opere d’arte.

Auditorium della Fondazione Banca del Monte di Lucca (Piazza San Martino, 4)

Appuntamento con il ciclo “Cinema e formazione: Corpi, vissuto e immaginario a scuola, tra infanzia e adolescenza”, curato dalla Cattedra di Pedagogia del Prof. Alessandro Mariani dell’Università di Firenze e condotto dal Prof. Walter Rinaldi, appuntamento sul tema “Conflitti e Infanzia”.

Alle 15 riprenderanno le proiezioni con Un marito ideale (UK, 1999) adattamento cinematografico della omonima commedia di Oscar Wilde che ha per protagonista l’attore britannico Ruper Everett, ospite del festival di cinema giovedì 12 aprile. A seguire Manifesto (Germania, 2017) in cui la star Cate Blanchett incarna in modo ironico i proclami rivoluzionari del Novecento. Chiude il programma della giornata Le Pornographe (Francia, 2001) del regista Bertrand Bonello storia di un tormentato rapporto padre – figlio, fra un genitore regista di film porno e il figlio che a 17 anni lo ha rinnegato. Il regista francese sarà ospite del Lucca Film Festival e Europa Cinema domenica 15 aprile.

Ingresso:35 euro abbonamento completo, 30 euro abbonamento ridotto, 12 euro abbonamento giornaliero, 10 euro giornaliero ridotto, 7 euro evento singolo, 5 euro ridotto evento singolo.