Cinghiale da abbattere, il Sindaco Puglia dice no: “Mi opporrò alla fucilazione, andiamo in Tribunale”

0

VAGLI DI SOTTO – Cinghiale da abbattere, il Sindaco Mario Puglia dice no. “Ho diffidato formalmente la Polizia Provinciale ad uccidere il cinghiale sulle sponde del lago – spiega il primo cittadino: “In questa zona  vige una ordinanza sindacale emessa nel 2012. La fauna è ( e rimane ) protetta. La Polizia Provinciale dice che abbatterà questo animale con disposto di una legge della Regione Toscana, voluta dall ‘assessore Marco Remaschi, noi, invece diciamo che l ‘ordinanza sindacale non inpugnata al TAR , ha valore giuridico superiore alla legge Regionale. Questo cinghialino mangia qualche ortaggio a un cittadino che sul posto ha fatto un orticello su terreno non suo! Se questo animale è nocivo per un orto, non deve essere abbattuto ma catturato e introdotto in zone adeguate di Vagli Sotto. Qui teniamo 40 kilometri quadrati di territorio e quindi non vi sono problemi.  L’orticello dovrà essere protetto per salvaguardare “le carote” con impulsi elettrici. Io, Sindaco di Vagli, sarò sul luogo dell’esecuzione e nelle disposizioni di legge mi opporrò a questa fucilazione. Se questo animaletto verrà fucilato si finirà dritti dritti nelle aule di giustizia. La mia giunta è pienamente in accordo e i nostri legali allertati.  Con la fascia tricolore sarò presente sul luogo con macchina fotografica, registratore e due coperchi da pentola!”.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: