Claudia Bonuccelli (FDI): “Sbigottita per l’atteggiamento di alcuni consiglieri comunali”

Fratelli d’Italia Camaiore resta sbigottita di quanto avvenuto nella seduta tenutasi nella giornata del 11 febbraio 2021 al momento della discussione dell’o.d.g. sottoscritto dal nostro Consigliere Riccardo Erra e dagli altri membri dell’opposizione relativo alla volontà dell’Amministrazione di Camaiore di creare due centri di raccolta rifiuti uno in località Tori e uno in località Magazzeno (ad oggi decisione congelata ma ancora non definitivamente esclusa dall’Ammnistrazione).
Nella predetta seduta i Consiglieri Andrea Favilla e Federico Pedonese hanno citato con enorme caduta di stile la nostra esponente politica, Claudia Bonuccelli, all’interno del consesso comunale nel quale lei non è presente leggendo un suo articolo di un anno addietro distorcendone il senso e impedendo così un contraddittorio con la stessa, come fatto presente dallo stesso Consigliere Erra.
La nostra rappresentate nel citato articolo evidenziava come, contrariamente a quanto era stato promesso pubblicamente dall’Amministrazione nell’estate del 2019 nelle assemblee pubbliche con le quali veniva spiegato il passaggio a Ersu, nel febbraio 2020 non fossero ancora stati creati i centri di raccolta promessi dall’amministrazione per il mese di ottobre 2019 costringendo la cittadinanza a portare il verde a Pietrasanta o al ritiro dietro pagamento.

I consiglieri della maggioranza hanno invece voluto far credere che Fratelli d’Italia avesse cambiato opinione sui centri di raccolta da favorevoli a contrari perché oggi il nostro partito si è schierato con i cittadini del Magazzeno.iente di più falso! Noi non siamo mai stati contrari ai centri di raccolta ma siamo contrari alla loro realizzazione nei punti turistici e di sviluppo territoriale come quello al Magazzeno che comporterebbe danni inimmaginabili per i cittadini residenti e per tutto il territorio.
Credo che con un semplice sforzo – replica Claudia Bonuccelli – si potesse chiaramente evincere il senso del mio articolo di un anno fa, articolo assolutamente decontestualizzato e chiaramente strumentalizzato per nascondere una evidente difficoltà che sta attraversando l’attuale maggioranza imbarazzata per i passi indietro che è costretta a compiere a causa dei grossolani errori di partecipazione a cui ci ha ormai abituato. Invito i Consiglieri a rispondere a ciò che esprimo nelle stesse sedi e con le stesse “armi” comunicative che può utilizzare la sottoscritta, trovando assolutamente inopportuno e scorretto essere menzionata in Consiglio Comunale senza essere presente e non poter quindi replicare.
Va bene che ormai la sinistra ci ha abituati a essere consenziente nel rinunciare alla democrazia partecipativa per la difesa delle proprie posizioni ma questo francamente ci sembra un po’ troppo.
Fratelli d’Italia Camaiore

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: