Clochard morto a Grosseto, fermato un romeno con l’accusa di omicidio

GROSSETO – C’è un uomo in stato di fermo, con l’accusa di omicidio, per la morte di Petru Leorda, 60 anni, moldavo, il senza fissa dimora trovato privo di vita il 25 gennaio scorso in un seminterrato a Grosseto. A riportare oggi la notizia Il Tirreno. Il fermato è un uomo di 37 anni di origine romena, a sua volta senza fissa dimora, che vive in una roulotte nella zona artigianale del capoluogo maremmano: secondo gli inquirenti sarebbe stato lui a picchiare a morte con calci e pugni il sessantenne.

Giovedì mattina nel carcere di Grosseto si è svolta l’udienza di convalida del fermo di fronte al gip Sergio Compagnucci. Il pm Maria Navarro ha chiesto per il trentasettenne la misura della custodia cautelare. Il fermato, difeso dall’avvocato Amanda Paoletti, si è avvalso della facoltà di non rispondere. Il gip si è riservato la decisione sulla misura di custodia cautelare.