Clochard trovato morto, segni di percosse dall’autopsia

GROSSETO- Sarebbe morto per delle percosse ricevute il senzatetto moldavo di 60 anni trovato morto il 25 gennaio a Grosseto in un seminterrato, nella zona di via Emilia.

E’ quanto emergerebbe dall’autopsia condotta oggi dall’equipe di medicina legale di Siena all’ospedale di Grosseto. Il pm Maria Navarro aveva disposto l’autopsia per verificare se l’uomo fosse morto a causa di colpi e non per cause naturali.

Sul cadavere erano visibili segni esterni sul corpo, di cui però non era chiara né l’entità né la causa. I primi risultati dell’esame confermerebbero l’ipotesi di una morte causata da altri. Secondo quanto appreso, la squadra mobile di Grosseto fin dall’inizio non ha mai escluso che possa trattarsi di un caso di omicidio. In base a ricostruzioni investigative ci sarebbe stata una rissa fra senzatetto nei pressi di un supermercato a Grosseto, come riporta la cronaca locale de La Nazione, e nello scontro il moldavo avrebbe avuto la peggio fino a morire.