Commercio: ecco il regolamento per le opere dell’ingegno

0

PIETRASANTA – Finalmente anche le attività dell’ingegno, figlie dell’originalità unica e della manualità artigiana di hobbisti ed appassionati, ora saranno disciplinate da un regolamento ad hoc. Un regolamento che mancava e che aveva bruscamente interrotto, lo scorso gennaio, l’attività del mercati mensile dei mestieri nel centro storico di Pietrasanta. Come promesso alla vigilia delle elezioni l’amministrazione comunale di Massimo Mallegni ha redatto un apposito regolamento con l’obiettivo di tutelare la qualità della proposta artigianale ed artistica evitando da un lato contaminazioni di banchi e banchetti di diversa natura e dall’altro valorizzando, sostenendo ed incentivando, tutti quei creativi che realizzano con il proprio ingegno opere uniche realizzate utilizzando i materiali più diversi come il legno, i tessuti, la ceramica, il vetro, la pelle, il ferro e le tecniche più variegate. “La presenza dei mercati di qualità, che propongono vere e proprie opere d’arte, rafforza la proposta della nostra città, contribuisce a generare passeggio nel centro storico e nei centri dove saranno realizzati. Con questo regolamento – spiega Andrea Cosci, assessore all’associazionismo – regolamentiamo un settore che fino ad oggi ha vissuto solo grazie alle deroghe. E’ un regolamento importante poiché è stato esteso anche alle creazioni frutto di un’elaborazione originale delloscopritore, inventore o autore”.

Il regolamento consentirà il regolare svolgimento, ogni seconda domenica del mese, del mercato dei mestiere in Piazza Duomo ma disciplinerà anche tutte le altre iniziative, manifestazioni ed eventi organizzati dall’amministrazione comunale. Per partecipare gli operatori dovranno presentare le domande entro e non oltre il 31 dicembre di ogni anno da cui l’amministrazione comunale redigerà una graduatoria per l’assegnazione di un posto fisso in occasione del mercato annuale delle opere dell’ingegno. Il bando sarà pubblicato entro il 10 dicembre. “Come promesso – spiega Simone Tartarini, assessore alle attività produttive – daremo dignità e valore a tutte quelle opere della creatività che sono funzionali all’offerta turistica ed attrattiva della nostra città. Questo genere di iniziative sono una motivazione ulteriore per visitare il nostro centro, consumare nei bar e fare magari anche qualche acquisto. Pietrasanta, che è città d’arte, non poteva restare indietro”.

 

No comments