Commercio, i consiglieri Regionali Petrucci e Fantozzi (Fdi): “Subito un tavolo di crisi per gli ambulanti”

Fratelli d’Italia, con una mozione, chiede alla Regione di sollecitare il Governo. “Abolire i canoni di occupazione del suolo pubblico ed i contributi previdenziali per il 2021”

“Non possiamo non ascoltare il disperato grido d’aiuto degli ambulanti toscani, dimenticati dallo Stato. Con una mozione chiediamo, perciò, alla Regione di sollecitare il Governo ad istituire un tavolo di crisi per il sostegno al settore, di escludere gli ambulanti da qualsiasi tipo di limitazione alla vendita in tutte le fasce di rischio, di intervenire affinché vengano aboliti i canoni di occupazione del suolo pubblico ed i contributi previdenziali per il 2021” annunciano i consiglieri regionali di Fdi Diego Petrucci, componente della Commissione Sanità, e Vittorio Fantozzi, vicepresidente della Commissione Sviluppo economico.

“Uno studio irlandese ha rivelato che il contagio all’aperto è limitato allo 0,1% dei casi, ma nelle zone rosse le attività di vendita sulle aree pubbliche, non qualificabili come mercati istituzionali, sono sospese. Invece, i supermercati possono rimanere aperti 7 giorni su 7, senza limitazioni orarie, nonostante i valori di rischio per esposizione, prossimità e aggregazione siano superiori a quelli rilevati per le attività svolte all’aria aperta” fanno notare Petrucci e Fantozzi-

“Non bisogna dimenticare che gli operatori di mercato su area pubblica si muovono da comune a comune, minimizzando così lo spostamento dei cittadini per l’acquisto di beni di necessità. Il commercio ambulante si svolge nel pieno rispetto dei protocolli di sicurezza, e fornisce un servizio fondamentale, a prezzi ridotti, a fasce di popolazione che altrimenti non avrebbero occasione di fare acquisti” sottolineano i consiglieri regionali di Fdi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: