Compie furti sulle auto in sosta, arrestato

0

VIAREGGIO – Durante la nottata i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Viareggio, nel corso dei rafforzati controlli notturni finalizzati a prevenire e reprimere la commissione di furti, hanno arrestato in flagranza di reato  Mohammad Nadire, nato in Marocco classe 1995, in Italia senza fissa dimora, nullafacente, pregiudicato, poiché ritenuto responsabile del reato di furto aggravato.
Nella circostanza i militari venivano allertati da una chiamata pervenuta al 112 mentre si trovavano in pattuglia nei pressi del centro di Viareggio. In particolare il cittadino indicava strani movimenti in Via San Martino, quindi i Carabinieri in pochi istanti raggiungevano quella via notando un cittadino straniero che si stava allontanando frettolosamente da un’autovettura Lexus che presentava il vetro anteriore sinistro infranto. Uno dei militari scendeva allora rapidamente dalla vettura di servizio mettendosi all’inseguimento del malfattore mentre l’altro Carabiniere immediatamente raggiungeva l’altro versante della strada chiudendo di fatto ogni via di fuga al cittadino extracomunitario che era costretto ad interrompere il tentativo di fuga.
Veniva quindi subito eseguita un’attenta perquisizione a seguito della quale il predetto veniva trovato in possesso di: 2  giacche; 2 auricolari per telefono cellulare; 1 paio di occhiali da sole marca polaroid e 1 portamonete in pelle contenete circa 10 euro.

Il cittadino straniero veniva allora condotto in caserma per le incombenze di rito mentre il proprietario dell’auto danneggiata riconosceva come propria la refurtiva recuperata, del valore complessivo di alcune centinaia di euro, che gli veniva immediatamente restituita. Nadire dopo le procedure di completa identificazione, veniva trattenuto presso le camere di sicurezza della locale caserma in attesa dell’udienza di convalida di questa mattina. L’arresto è stato convalidato e nei confronti dello stesso è stato disposto l’accompagnamento presso la Casa Circondariale di Lucca ove dovrà attendere la prossima udienza essendo stati concessi i termini a difesa.

No comments