Con in testa l’elmetto da minatore e con la torcia in mano rubavano cavi elettrici: arrestati

0

SANT’ANGELO A LECORE – E’ grazie  all’acume investigativo di un appuntato della locale stazione Carabinieri libero dal servizio, che ieri notte sono stati tratti in arresto due giovani rumeni, qui in Italia senza fissa dimora, che di tombino in tombino, nella zona di Sant’ Angelo a Lecore, l’altra notte avevano già asportato circa 50 kg di cavi elettrici. Il militare infatti, trovandosi a transitare nella zona, notava questi due soggetti  che, muniti di elmetto da minatore con torcia,  erano intenti a lavorare su un tombino. Data l’ora però, il militare ha subito intuito che non si trattava di operai Enel e quindi, dopo essersi appostato nei pressi, poco dopo notava che i soggetti  asportavano, di tombino in tombino, quanto più cavi elettrici possibile. Il militare ha chiesto alla centrale operativa l’invio di una pattuglia e, all’arrivo dei rinforzi, decideva di intervenire traendo in arresto i due malfattori e recuperando la refurtiva. I due arrestati, entrambi rumeni, di 36 e 53 anni, con analoghi precedenti alle spalle, sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza dell’Arma, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

No comments