Concorsi truccati, Di Giorgi: “Una ferita per il mondo accademico. No zone d’ombra”

0

ROMA – “Sarebbe un errore pensare che tutta l’Università funzioni con queste logiche, ma certo quello che si legge sulla stampa – se confermato – sarebbe preoccupante; una ferita per tutti coloro che operano con senso di responsabilità e rispetto delle regole e per chi attende di veder riconosciuto legittimamente il proprio ruolo, maturato dopo anni di studi e sacrifici”.

 
Questa la dichiarazione della vicepresidente del Senato in merito all’indagine della GdF sui concorsi truccati: “Il futuro del nostro paese è strettamente connesso a una buona formazione universitaria e quindi non possiamo permetterci zone d’ombra”. Lo dichiara la vicepresidente del Senato Rosa Maria Di Giorgi, che aggiunge: “La competizione accademica giocata sui meriti è salutare per la crescita del nostro Paese. Mettere un freno a questo percorso virtuoso, piegando il sistema alle proprie esigenze, è grave culturalmente prima ancora che penalmente.
“Non possiamo nasconderci tuttavia, che una parte del problema è rappresentato dal fatto che le carriere universitarie sono costrette in percorsi angusti a causa della carenza dei posti a disposizione: su questo – conclude Di Giorgi- stiamo già lavorando, attraverso l’ampliamento delle risorse stanziate per università e ricerca, valorizzando questo mondo che merita attenzione e rispetto”.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: