“Condividiamo la posizione dei lavoratori della Bekaert che sollecitano il Governo a reindustrializzare il sito di Figline mediante il ricorso ad industriali privati”

Intervento della capogruppo Lega Salvini Premier in Consiglio Regionale, Elisa Montemagni, dei consiglieri regionali Jacopo Alberti e Marco Casucci, nonché del capogruppo in Consiglio comunale a Figline e Incisa Valdarno, Silvio Pittori.

” E’ noto come la Lega Salvini Premier abbia sempre sostenuto qualsiasi iniziativa che consentisse la immediata re industrializzazione del sito Bekaert di Figline e Incisa Valdarno, tra le quali quella a suo tempo avanzata dalla Steel Coop Valdarno. In tale ottica, si esprime assoluta condivisione rispetto alla posizione attualmente assunta da oltre 100 lavoratori della Bekaert, diretta a sollecitare il Governo a realizzare una re industrializzazione del sito di Figline Valdarno mediante il ricorso ad “industriali privati” che abbiano competenze specifiche nel settore dell’acciai o”. A sottolinearlo è la capogruppo Lega Salvini Premier in Consiglio Regionale, Elisa Montemagni , i consiglieri regionali Jacopo Alberti e Marco Casucci , nonché il capogruppo in Consiglio comunale Figline e Incisa Valdarno, Silvio Pittori .

“ Tant’è che confidiamo nell’interesse recentemente manifestato alla re industrializzazione dell’area, a quanto è dato di conoscere, da due società italiane, che sarebbero note per la loro esperienza nel settore dell’acciaio appunto, e che potrebbero dare a breve soluzione definitiva alla grave crisi che affligge direttamente i lavoratori Bekaert e le loro famiglie, nonché, indirettamente, l’intero tessuto sociale del Valdarno, anche mediante la futura acquisizione di sempre maggiori quote di mercato -sostengono gli esponenti della Lega – Pur apprezzando infatti, lo si ripete, anche ipotesi risolutive diverse, la strada indicata dai predetti lavoratori sembra quella allo stato maggiormente praticabile per risolvere detta crisi che procede oramai da troppo tempo, ricorrendo ad investitori privati che non soltanto abbiano competenze tecniche ma che, in quanto tecnicamente competenti, siano già accreditati presso soggetti terzi che operano nel settore, così da dare un futuro stabile allo stabilimento produttivo garantendo uno stabile livello occupazionale. Diano pertanto il Governo nazionale ed il Presidente della Regione Toscana immediato seguito alla richiesta proveniente dai lavoratori Bekaert, rendendoci nel contempo, come Lega Salvini Premier, disponibili a condividere qualsiasi iniziativa che risulti idonea al raggiungimento dei predetti fini” concludono Montemagni, Alberti, Casucci e Pittori .