Confcommercio Toscana: Green pass per chi lavora, ecco le novità

0

da Confcommercio Toscana: Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto-Legge n. 127/2021 con cui il Governo estende l’obbligo della certificazione verde a tutti i lavoratori del settore pubblico e privato, a partire dal prossimo 15 ottobre. Previste sanzioni sia per i dipendenti che non rispettano il provvedimento (da 600 a 1.500 euro) sia per i titolari che non ottemperano all’obbligo di verifica (da 400 a 1.000 euro). Il datore di lavoro entro il 15 ottobre 2021 dovrà definire le modalità operative per l’organizzazione delle verifiche, anche a campione. Chi non rispetta l’obbligo sarà considerato assente ingiustificato e resterà senza retribuzione, ma non potrà essere licenziato.
In estrema sintesi, con riferimento al settore privato:

– il datore di lavoro entro il 15 ottobre 2021 dovrà definire le modalità operative per l’organizzazione delle verifiche, anche a campione;

– ai lavoratori è fatto obbligo di possedere e di esibire, su richiesta, il c.d. green pass per accedere ai luoghi di lavoro;

– i lavoratori che non rispettino l’obbligo sono considerati assenti ingiustificati, senza conseguenze disciplinari e con diritto alla conservazione del rapporto lavorativo;

– per il periodo di assenza ingiustificata non sono dovuti la retribuzione, né altro compenso o emolumento comunque denominato;

– gli atti relativi alla violazione dovranno essere trasmessi al Prefetto, a cui spetta l’irrogazione delle sanzioni pecuniarie;

– sono previste sanzioni sia per i lavoratori (da 600 a 1.500 euro), sia per il datore di lavoro che non ottempera ai suoi obblighi di verifica (da 400 a 1.000 euro).

Il provvedimento prevede inoltre modifiche alla disciplina della durata delle certificazioni verdi (dopo la somministrazione della prima dose di vaccino, la certificazione avrà efficacia immediata) e che il CTS entro il 30 settembre esprima un parere sulle misure di prevenzione applicabili nei luoghi nei quali si svolgono attività culturali, sportive, sociali e ricreative, in considerazione dell’estensione dell’obbligo del green pass e dell’andamento della campagna vaccinale.

Per informazioni e chiarimenti, contattare la delegazione territoriale di Confcommercio più vicina.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: