Consiglio straordinario sulla Sanità, Montemagni (Lega): «Tambellini tenta di imbavagliare il dissenso»

LUCCA – «Il comportamento del Sindaco Tambellini e del centrosinistra nella vicenda del consiglio straordinario sulla sanità lucchese è imbarazzante e scorretto, e dimostra anche quanto siano in difficoltà ad affrontare questa tematica» ad affermarlo è la capogruppo della Lega in Consiglio regionale Elisa Montemagni.

«Prima la diserzione del consiglio fissato per il 18 dicembre scorso con la scusa della nomina del direttore generale di area, poi la convocazione della nuova seduta chiamando invece il direttore amministrativo – prosegue Montemagni, che rincara la dose – ma la cosa più grave sono i depennamenti di cittadini ed esponenti politici che si erano iscritti a parlare che il 5 febbraio saranno di fatto “imbavagliati” da Tambellini e dal centrosinistra». «Io stessa insieme ad altri rappresentanti dei cittadini eletti nei vari consigli comunali non potremo intervenire nonostante fossimo iscritti a farlo nel consiglio di dicembre – spiega la capogruppo della Lega – e lo abbiamo saputo per vie traverse visto che Tambellini e i suoi non si sono nemmeno degnati di comunicarcelo».

«Imbavagliare il dissenso non servirà al Pd a nascondere i problemi del loro modello di sanità come fosse polvere sotto al tappeto, ormai i loro limiti amministrativi sono sotto gli occhi di tutti e, soprattutto, sulle spalle dei cittadini – conclude Montemagni – e menomale che loro sono “i democratici”…».