“Contaminazioni”: la Fashion Night di Laba e B-Roof chiude la settimana della moda maschile a Firenze

FIRENZE -Notte magica quella di venerdì 10 gennaio 2020 nello splendido scenario del ristorante panoramico del Grand Hotel Baglioni di Firenze.

La Fashion Night targata Laba Firenze e B-Roof ha concluso in grande stile la Settimana Internazionale della Moda maschile di Firenze con uno show affascinante e esclusivo all’insegna delle contaminazioni, proprio questo era il tema della serata. Un tuffo tra Oriente e Occidente, tra estro e creatività, il tutto condito con un menù d’eccezione creato appositamente per l’occasione dallo chef del B-Roof, il Sig. Richard Leimer.

Presenti alla serata, tra gusto e moda, tra tradizione e innovazione, il vicesindaco del Comune di Firenze Cristina Giachi che ha portato il saluto dell’Amministrazione comunale, il presidente del Consiglio regionale della Toscana Eugenio Giani e il direttore del Centro di Firenze per la Moda Italiana Alberto Sacconi, le aziende di settore, la stampa e l’Officina de’ Tornabuoni, partener della Fashion Night.

La Fashion Night, giunta alla sua quarta edizione, e in particolare “Contaminazioni”, nasce dalla collaborazione tra la LABA-Libera Accademia di Belle Arti di Firenze e la kermesse Moda@Baglioni con lo scopo di dar vita all’evento glamour fiorentino per eccellenza in occasione della chiusura del Salone internazionale dedicato alla moda maschile.

Protagoniste della serata le collezioni di quattro studenti della LABA, Samanta Bruni, Michele Catelani, Huang Juan e Yang Yahan che hanno presentato alle aziende e alle istituzioni gli outfit ideati e realizzati appositamente per l’evento all’insegna appunto delle contaminazioni: l’est che incontra l’ovest in un defilè che ha lasciato tutti i presenti a bocca aperta intervallando a più riprese le varie portare.

Passione ed eleganza, queste le caratteristiche che hanno reso questa Fashion Night unica nel suo genere e che rappresentano in tutto e per tutto il “Carattere Toscano” e la professionalità del B-Roof, sempre in prima linea sul territorio fiorentino nell’ambito culturale e artistico.

Immancabile l’intervento musicale ad aprire la serata eseguito dal Maestro Andrea Gozzi che ha deliziato i presenti con una performance di Sound Design, proponendo un mix tra musica elettronica ed acustica inondando ancora di più di fascino e bellezza il quinto piano del Grand Hotel Baglioni.

Mix vincente quindi quello tra il B-Roof, volto contemporaneo della storia della cucina in una location esclusiva, e la LABA, attiva nel territorio fiorentino da ormai 15 anni.

“Contaminazioni”: non solo moda ed eleganza, ma passione e ambizione. Così B-Roof e Laba sono riusciti a fare della Fashion Night un evento irripetibile, con quella voglia di spingersi sempre oltre, con quel coraggio di chi sa osare e quell’intelligenza di chi sa trasformare un evento in una preziosissima occasione per mostrare il potenziale di un territorio ricco e affamato come quello di Firenze in cui si coltivano giovani talenti.

Non ci resta che aspettare impazienti la prossima Fashion Night in programma nel prossimo mese di giugno in occasione della “Summer Edition”.