Controlli sui botti, denunciata una cinese che ha venduto 2 scatole di petardi a un minore

0

FIRENZE – Denunciata una cittadina cinese per aver venduto ad un minore di 14 anni 2 scatole di petardi e sequestrati artifici pirotecnici sprovvisti del marchio CE

In vista dei festeggiamenti di fine anno, anche nella giornata di ieri sono proseguiti i controlli amministrativi della Questura di Firenze presso i punti vendita di artifici pirotecnici, finalizzati al contrasto del commercio e della detenzione di manufatti pirotecnici illecitamente immessi sul mercato.

Nel corso dei servizi, agenti del Commissariato Oltrarno hanno denunciato i titolari di due esercizi commerciali ed hanno sottoposto a sequestro artifici pirotecnici per un peso complessivo di massa attiva pari a 7,5Kg.

Destinataria della prima denuncia una 51enne cittadina cinese, titolare di un “bazar” in zona Ospedale Torregalli. Transitando fuori l’esercizio commerciale, gli agenti in borghese della Squadra di Polizia Amministrativa del Commissariato hanno notato un ragazzino italiano – minore di anni 14 – entrare nel negozio e dirigersi verso uno scaffale sul quale erano esposti articoli pirotecnici, per poi acquistarne due scatole. Uscito dal negozio, i poliziotti hanno accertato che quelli appena acquistati dal bambino erano  petardi la cui vendita è vietata ai minori.

La titolare dell’esercizio è stata quindi denunciata sia per la vendita di artifici pirotecnici a minori degli anni 14 che per la detenzione di artifici pirotecnici privi del marchio CE.

In piazza Carlo Dolci, poi, è stato denunciato il titolare di una cartolibreria all’interno della quale sono stati trovati, su di un bancone espositivo, manufatti pirotecnici privi del marchio CE.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: