Coppia di anziani in ostaggio: aggrediti da due rapinatori

FIRENZE- E’ successo venerdì sera, in una villa a San Casciano. La signora Giuliana Marranci, 75 anni, era in casa con il marito Giampiero Tondini, 77 anni, titolare con i figli della Anelli e Tondini di Firenze: sono stati malmenati e rapinati sotto la minaccia di un punteruolo.
«Sono stati momenti molti terribili. Ho temuto il peggio, quelli volevano la cassaforte, si stavano arrabbiando ed erano disposti a tutto. Ho ancora paura – racconta Giuliana Marranci, -Se non fosse arrivato mio figlio. Quelli erano pronti a tutto. Abbiamo avuto paura perché sono senza scrupoli».

«Eravamo da poco tornati da Careggi, Erano da poco rientrati da Careggi quando entrati in cucina, hanno visto passare due persone dalla finestra. “Due energumeni grossi” sottolinea la signora Giuliana, con il passamontagna, alti circa un metro e novanta con occhi neri, di probabile origine slava. Dotati di cacciavite e punteruolo, tempo pochi minuti, sono scattate le minacce per la coppia e la paura ha invaso tutta la casa.

«Ho dato loro il mio portafoglio con dentro 60 euro e il mio orologio», spiega Giampiero. «Poi Giuliana ha dato loro 50 euro che aveva in borsa. Ma loro continuavano a dire che volevano la cassaforte, l’oro, che ci avrebbero uccisi»
Drammatici momenti per marito e moglie; minuti che sembravano non scorrere mai: «Apri la cassaforte, dammi i soldi, dammi l’oro o ti ammazzo» dicevano i due malviventi. Con il punteruolo puntato al petto, la donna viene tenuta ostaggio mentre i due malviventi cercano nei cassetti. Il marito, invece, è stato malmenato per cercare di convincerlo a dire dove fossero la cassaforte e l’oro, che non ci sono.
A salvare i genitori è l’arrivo di uno dei tre figli. C’è stata confusione, i vicini hanno acceso le luci, qualcuno è venuto verso casa. All’arrivo della macchina i banditi hanno lasciato le vittime. Il figlio si avvicinato alla porta, i ladri gli si sono fatti incontro, il marito è riuscito a liberarsi e a gridare. La reazione ha colto di sorpresa i balordi, che hanno afferrato 110 euro, l’orologio e il cellulare del Tondini e sono scappati a piedi, in mezzo ai campi.
Sono ancora in corso le indagini del caso.