Coronavirus, nuove assunzioni a Lucca per fronteggiare l’emergenza

LUCCA –  Sono 412 le unità di personale assunte dall’azienda Usl Toscana nord ovest dal 15 marzo al 7 aprile 2020 per far fronte alla diffusione del contagio da Covid-19. Su 412 assunzioni 355 sono a tempo indeterminato, 39 a tempo determinato e 18 sono incarichi in libera professione. Di queste, 76 assunzioni hanno riguardato la Piana di Lucca, 18 la Valle del Serchio e 70 in Versilia.

La maggior parte delle assunzioni ha riguardato gli infermieri: ben 289 i nuovi assunti, figure di cui il sistema sanitario della Toscana nord ovest aveva assolutamente bisogno per far fronte alla situazione di emergenza che ha richiesto, e continuerà a richiedere, agli infermieri in particolare, un impegno professionale senza precedenti per curare le persone affette da Covid-19.

Per quanto riguarda i medici, i nuovi assunti sono stati 46, di cui 18 per i reparti di anestesia e rianimazione, ovvero le strutture ospedaliere a maggior rischio criticità. Potenziata anche la struttura di Igiene epidemiologica e di sanità pubblica, con l’immissione in servizio di 8 medici.

Anche il numero degli operatori socio sanitari, il cui ruolo è determinante nel garantire la qualità della degenza ai pazienti, è stato incrementato con 54 nuove assunzioni.

Infine, 12 sono stati i tecnici di laboratorio assunti, in ragione del fatto che anche i laboratori di analisi sono sottoposti e continueranno ad essere sottoposti ad una considerevole mole di lavoro.

Il resto delle assunzioni ha riguardato altre figure professionali del settore sanitario: 3 fisioterapisti, 3 ostetriche, 1 biologo e 4 operatori tecnici di centralino e front office.