Coronavirus, Stella (FI) a Rossi: “La Regione modifichi i bandi di Fidi Toscana, serve liquidità per imprese”

“Ha ragione il governatore Rossi, noi diciamo da tempo quel che lui afferma oggi, e cioè che non basta rinviare il pagamento delle tasse, occorre immettere liquidità nel sistema, o l’economia crollerà. Per questo, lo invitiamo a cambiare subito i bandi di Fidi Toscana. Noi ci siamo e siamo disponibili a votare la norma anche domattina, basta che si faccia presto”. Lo chiede il vicepresidente del Consiglio regionale della Toscana, Marco Stella (Forza Italia).
“I bandi in vigore oggi e gestiti da Fidi Toscana – sottolinea Stella – non rispondono alle esigenze del momento, perché costruiti con criteri precedenti l’emergenza pandemica. Il Fondo garanzia Toscana e il microcredito, che sono le due misure ad oggi presenti, pur riconoscendone il valore, non possono essere sufficienti. Il presidente Rossi deve fare un nuovo fondo per l’erogazione di garanzie su finanziamenti bancari ad hoc per le imprese, andando incontro alle richieste emerse dalle attività commerciali in questi giorni. Occorre fare un bando subito, eliminando ogni ostacolo burocratico e semplificando l’accessibilità: semplificazione e accessibilità devono essere le due parole chiave”.
“Oltre a questo – aggiunge Stella – la Regione Toscana si faccia promotrice di misure straordinarie come: cassa integrazione straordinaria, sospensione di tutti i contributi, oneri e tributi fiscali, eliminazione degli oneri bancari; istituisca un tavolo con istituti bancari per monitorare la situazione e dare risposte. Siamo sicuri che Fidi Toscana accetterebbe la sfida di mettersi immediatamente a disposizione della Toscana e del nostro tessuto produttivo e commerciale, in attesa di una vera riforma che mi auguro arrivi il prima possibile per Fidi”.

stella