Coronavirus: aggiornamenti dalla Regione Toscana

Oggi 18 nuovi casi positivi. Dall’ultimo monitoraggio di ieri, giovedì 5 marzo, sono in tutto 18 (+29,5% rispetto a ieri) i nuovi tamponi risultati positivi al test per il Coronavirus eseguiti nei tre laboratori di virologia e microbiologia delle tre aziende ospedaliero universitarie della Toscana: 3 nel laboratorio di Careggi (tutti da Firenze come provincia di segnalazione), 11 nel laboratorio di Pisa (3 da Pisa, 2 da Livorno, 2 da Lucca, 4 da Massa Carrara), 4 nel laboratorio di Siena (2 da Arezzo, 2 da Siena). I dati sono stati trasmessi dagli uffici dell’assessorato al Ministero della salute. Ad oggi sono complessivamente 79 i tamponi risultati positivi al test del Coronavirus Covid-19. Questa la suddivisione per provincia di segnalazione: 23 Firenze, 1 Pistoia, 1 Prato (totale Asl centro: 25), 8 Lucca, 10 Massa Carrara, 8 Pisa, 5 Livorno (totale Asl nord ovest: 31), 2 Grosseto, 14 Siena, 7 Arezzo (totale sud est: 23). Sono 3 i casi clinicamente guariti e 76 quelli attualmente positivi.

Più facile il lavoro da casa per i dipendenti regionali
Più dipendenti in telelavoro, anche se per la Regione Toscana si tratta comunque di una prassi già consolidata. La novità, dettata dalle misure messe in atto per rallentare e frenare l’espansione del coronavirus, riguarda le procedure, che saranno ulteriormente semplificate. Le nuove disposizioni si applicano dal 2 fino al 31 marzo. Un caso a parte riguarda invece i genitori con figli fino a quattordici anni da accudire. Anche per loro, dopo che dal 5 marzo e fino adesso al 15 marzo sono state chiuse le scuole e interrotte le attività didattiche, sarà più facile lavorare da casa.