“Cosa sta succedendo al Lavello? Ogni giorno una moria di pesci, ogni giorno segnalazioni di miasmi”

MASSA CARRARA – “Cosa sta succedendo al Lavello? Ogni giorno una moria di pesci, ogni giorno segnalazioni di miasmi. La giustificazione è la carenza di ossigeno, ma da cosa è causata questa carenza?”

Lo chiede Alfonso Baldi inviando alla nostra redazione le immagini:

“Chi dice dalla poca portata di acqua dovuta alla siccità ma comunque il Lavello è un fosso pertanto anche se poca ma ha acqua corrente per tanto dovrebbe autoossiginarsi , gli abitanti della zona segnalano sversamenti dal depuratore , chi ipotizza che ancora ci possa essere rogor portato da tubature sotterranee dall ex area farmoplant.
Il punto è che con ciò che paghiamo di depurazione a Gaia il fosso del Lavello non dovrebbe presentare certe problematiche. Non è possibile che in prossimità di un depuratore costato 9.000.000 (milioni ) ci siano un paio di volte l’anno dei problemi come questi. Il pesce morto puzza a cose normali sommiamo il puzzo del pesce a quello di un fosso sicuramente pulito male e per gli abitanti della zona è un inferno . Ci piace pensare che con il costo della depurazione questa moria non sia causa del depuratore . Speriamo che arpat confermo ciò che dichiara chi da la colpa alla siccità altrimenti qualcuno dovrà giustificare in modo molto esaustivo il perché del costo della depurazione . Ma ricordiamo che l’ attività estrattiva di acqua da cave e industrie non si ferma neppure d’estate milioni di litri di acqua”.

Lascia un commento