Covid 19 – Il Presidente Giani: giusto lo screening sierologico per polizia municipale

Firenze – “Grazie per il modo corretto in cui ci avete sensibilizzato e grazie per quello che fate tutti i giorni. L’inziativa che si presenta è quanto mai opportuna, perchè consente di effettuare test di verifica sugli operatori delle polizie municipali dell’area fiorentina”.
Così il presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani, che stamattina (venerdì 3 aprile) ha incontrato una delegazione di comandanti della polizia municipale dell’area metropolitana nella sala Gonfalone di palazzo del Pegaso.

Con Giani anche Francesco Epifani e Massimo Quercioli, rispettivamente ad e direttore scientifico di Synlab (laboratorio di analisi), in occasione della presentazione di un progetto di screening sierologico rivolto a tutti gli operatori della municipale, per rilevare eventuali positività al Covid-19. Anche se siamo in una fase di work in progress, ha spiegato il presidente “quest’iniziativa s’inserisce nell’indirizzo votato dall’Assemblea toscana nel documento unitario e finale della seduta di ieri, dedicata all’emergenza del virus, dove tra i punti d’impegno s’indica la massima diffusione di tamponi e screening”.

L’incontro segue all’appello rivolto a Giani dalle polizie municipali dell’area matropolitiana, anche in funzione del ruolo del Consiglio regionale nella formazione, aggiornamento e tutela degli operatori della polizia locale. Si chiedeva un impegno per attivare controlli a operatori e ufficiali “con lo scopo – hanno scritto i comandanti – di garantire le immediate cure ai colleghi, di adottare le necessarie misure di profilassi e, infine, di garantire al meglio la continuità dei servizi alla cittadinanza”.

Una sollecitazione firmata dai responsabili dei Corpi di Polizia Municipale di Bagno a Ripoli, Calenzano, Campi Bisenzio, Fiesole, Figline-Incisa, Firenzuola, Impruneta, Lastra a Signa, Londa, Pelago, Poggio a Caiano, Pontassieve, Rignano sull’Arno, Rufina, Scandicci, Sesto Fiorentino, Signa, Unione del Chianti Fiorentino (Barberino-Tavarnelle, Greve in Chianti, San Casciano in Val di Pesa), Unione del Mugello (Barberino di Mugello, Borgo San Lorenzo, Dicomano, Marradi, Palazzuolo sul Senio, Scarperia e San Piero, Vicchio), Vaglia.

Tra i presenti questa mattina il comdante della polizia municipale di Sandicci, Giuseppe Mastursi, oltre a rappresentanti di Signa, Figline, Incisa, Fiesole e Unione del Mugello. I Comuni che hanno aderito sono 31.

giani