Covid, Alberti: “Tamponi obbligatori per rientri dall’estero e invito a isolamento fino a risultati”

Casi in aumento per Coronavirus importato dall’estero, il Consigliere regionale della Lega: “Controlli e tracciamento per chi torna con qualsiasi mezzo di trasporto”

“I numeri del contagio in Toscana sono di nuovo in aumento. Non c’è da fare allarmismo, ma più controlli e regole per chi torna dall’estero – dice il Consigliere regionale della Lega, Jacopo Alberti – spero che la Regione Toscana abbia imparato la lezione di gennaio: non controllare subito gli arrivi negli aeroporti e nei porti fu un errore, e le persone ignare di essere contagiate, divennero veicolo di trasmissione e epidemia. Quindi, dato che i numeri degli ultimi giorni hanno fatto emergere che, con la ripresa degli spostamenti all’estero, riprendono i contagi, invito l’assessorato a stabilire norme stringenti, ovvero il tampone obbligatorio a chiunque rientri dall’estero e invito all’isolamento fino al risultato, che deve arrivare al massimo entro 24 ore. Solo così riusciremo a fermare questo contagio di ritorno pericolosissimo per la salute dei cittadini e che rischia di mettere ancora più in crisi la nostra economia”.

“Dall’estero arrivano notizie di nuovi lockdown e di impennate di contagi. Non possiamo impedire alle persone di scegliere mete turistiche fuori dai confini italiani, ed evidentemente non sono bastati gli appelli alle vacanze in Patria per far passare la voglia, soprattutto i giovani, di vacanze all’estero. Però possiamo mettere dei paletti per chi rientra, perché il Covid non va in ferie, e ce lo ha dimostrato. Non si possono mettere a rischio familiari e amici per una vacanza. La Regione – conclude Alberti – non commetta lo stesso errore di sei mesi fa, non sottovaluti di nuovo il rischio e controlli tutti coloro che rientrano in Toscana con qualsiasi mezzo di trasporto”.

alberti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: