Ultime News

Crac CCF, 9 anni e interdizione perpetua per Verdini e due e 6 mesi per Parisi

0

FIRENZE – Condanna a 9 anni di reculusione quella inflitta in primo grado quest’oggi dal tribunale di Firenze a Denis Verdini, alla sbarra per il crac del Credito Cooperativo Fiorentino. Per il senatore di Ala i pm Luca Turco e Giuseppina Mione avevano chiesto 11 anni. Verdini è stato anche interdetto in perpetuo dai pubblici uffici. Il deputato di Ala Massimo Parisi, uno dei più stretti collaboratori di Verdini, è stato condannato a due anni e sei mesi. Cinque anni e sei mesi ciascuno è la condanna per gli imprenditori Riccardo Fusi e Roberto Bartolomei. Tutti gli imputati al processo per il crac del Credito Cooperativo Fiorentino sono stati assolti dal collegio dall’accusa di associazione a delinquere.

“Quando la sentenza riduce di oltre la metà la pena richiesta dal Pubblico Ministero , qualcuno dice ‘meno male’. Io, per Massimo Parisi, dico è inaccettabile”. Lo dichiara Francesco Paolo Sisto, legale di Massimo Parisi e deputato di Forza Italia, commentando la decisione di oggi nel processo per il crac del Credito cooperativo fiorentino. “La sentenza del Tribunale di Firenze, d’incanto, pretende di cancellare cooperative di giornalisti, giornali, libri e società che hanno invece operato per anni, e validamente, sul territorio toscano. Fra l’altro, Massimo Parisi dal 2008 è parlamentare e qualcuno dovrà dimostrare come abbia potuto, da tale data, porre in essere quanto gli viene rimproverato, e senza che avesse alcun ruolo. Sono nodi rimasti irrisolti e che la Corte d’Appello, con maggiore pacatezza, avrà la possibilità di sciogliere, rispettando quanto nei fatti accaduto. E’ evidente che una difformità così grave tra la decisione e la realtà, tenuto anche conto del ruolo dei principali protagonisti della vicenda, non può che lasciare fortemente perplessi sul corretto governo delle regole processuali”, conclude.

 

No comments